rotate-mobile
Cronaca Piazza Grande

Turisti in crescita in città, 11mila visite in un mese al sito Unesco

Dal 1 maggio al 2 giugno oltre 6mila sulla Ghirlandina, più di mille ai Musei del Duomo, 2mila nelle Sale storiche e 400 all'Acetaia. Nella notte bianca mille a Palazzo Comunale. La strategia promozionale csembra dare i primi frutti

Il progetto di valorizzazione turistica del Sito Unesco di piazza Grande, con il Duomo e la Ghirlandina patrimonio dell’umanità, attraverso il biglietto unico e l’apertura estesa dei principali monumenti, pare dare primi segni positivi in termini numerici. Quella che è l'impressione di tanti modenesi su una cospicua affluenza turistica in questo inizio di stagione estiva, viene infatti supportato anche dai numeri.

Nel primo mese, fino al 2 giugno, sono stati venduti 643 biglietti unici che, al prezzo di 6 euro, consentono di visitare i Musei del Duomo, le sale storiche del Palazzo comunale, l'Acetaia comunale e la Ghirlandina. A questi si aggiungono i 5.668 biglietti singoli venduti, mentre le presenze complessive calcolate nei vari luoghi (escluso il Duomo dove l’ingresso è sempre gratuito) sono state oltre 11mila, comprendendo anche i mille visitatori di Palazzo Comunale in occasione della Notte bianca del 16 maggio, quando in 709 sono saliti sulla Ghirlandina.

“La nostra percezione è quella di un crescente gradimento, oltre che di una crescente frequentazione, per il cuore artistico monumentale del centro storico – commenta l’assessore al Turismo Tommaso Rotella – e questo ci motiva a proseguire sulla strada intrapresa cercando di migliorare sinergie e promozione”.

“Tante persone e famiglie, anche da fuori città e dall’estero, guardano con meraviglia i nostri tesori – aggiunge il vicesindaco e assessore alla Cultura Gianpietro Cavazza – e ora, dopo le Notti barocche e la riapertura della Galleria Estense, i nostri progetti devono guardare a una maggiore integrazione dell’offerta comprendendo i musei, gli istituti culturali, Palazzo Ducale e i teatri”.

La Torre civica simbolo di Modena è l’indiscutibile star del sito Unesco, sempre ricordando che per il Duomo non vengono registrati gli ingressi. Sulla Ghirlandina, infatti, in un mese sono saliti in 6.363 con 273 biglietti unici venduti e 4.717 biglietti singoli a 3 euro. Il record di presenze è stato registrato per la Notte bianca con 709 (l’1 maggio sono state 707), mentre in tutte le domeniche si è abbondantemente superata quota 300 con punta di 508 il 10 maggio.

Allo Iat (Ufficio informazioni e accoglienza turistica) di piazza Grande sono stati venduti 170 biglietti unici e 121 biglietti singoli da 2 euro per le visite guidate all’Acetaia comunale che hanno totalizzato circa 400 partecipanti. Nelle sale storiche di Palazzo Comunale sono stati infatti venduti altri due biglietti unici e 134 tagliandi singoli da 2 euro. Nei giorni feriali, quando l’apertura è gratuita, Palazzo Comunale è stato visitato da 2.233 persone, delle quali 1.405 facenti parte di gruppi. Ai Musei del Duomo sono stati venduti 196 biglietti unici e 692 tagliandi per l’ingresso a 4 euro o ridotti. I visitatori sono stati 903 a cui si aggiungono 153 bambini che hanno partecipato a percorsi didattici.

Il progetto del biglietto unico per il sito Unesco consente maggiori opportunità di visita grazie agli ampliamenti degli orari di apertura della Cattedrale (orario continuato dalle 7 alle 19 senza più la pausa tra le 12.30 e le 15.30, tranne al lunedì per le pulizie) e della torre Ghirlandina, con l’orario continuato al sabato e nei festivi 9.30 – 19.30 (da martedì a venerdì 9.30-13 e 14.30-17.30). I Musei del Duomo, invece, sono aperti dal martedì alla domenica dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 15.30 alle 18.30. Per le sale storiche del Palazzo Comunale l’apertura alla domenica e nei festivi è dalle 15 alle 19 a pagamento, mentre negli altri giorni l’ingresso è gratuito negli orari degli uffici, dalle 9 alle 19. Per l’Acetaia comunale, grazie alla convenzione con la Consorteria dell’Aceto balsamico tradizionale, visite guidate il venerdì alle 15.30 e alle 16.30, il sabato e la domenica alle 10.30, alle 11.30, alle 15.30 e alle 16.30.

L’iniziativa del biglietto unico del Sito Unesco è stata sviluppata dal Comune con la collaborazione tra gli assessorati alla Promozione della città e alla Cultura, insieme ai Musei civici, ed è promossa grazie a una convenzione tra il Comune di Modena e la Basilica metropolitana, nell’ambito di un’attività di valorizzazione e promozione dell’area riconosciuta Patrimonio dell’Umanità che comprende Duomo, piazza Grande e Torre Ghirlandina.

I biglietti hanno validità illimitata, cioè possono essere utilizzati anche in giorni diversi per le singole visite, e sono in vendita allo Iat di piazza Grande, ai Musei del Duomo, alla Ghirlandina e la domenica pomeriggio anche in Municipio. Per i quattro luoghi si possono continuare ad acquistare anche biglietti specifici, ovviamente a un costo complessivo più alto: Musei del Duomo 4 euro, Ghirlandina 3 euro, Acetaia 2 euro, sale storiche nei festivi 2 euro.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Turisti in crescita in città, 11mila visite in un mese al sito Unesco

ModenaToday è in caricamento