rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Cronaca Sassuolo

Giovane autistico scomparso, si attivano anche i volontari di Sassuolo

Alcuni membri dell'Associazione Nazionale Carabinieri a Roma per sostenere le ricerche della famiglia di Daniele Potenzoni, del quale non si hanno notizie da sei mesi. Annunciata dal Prefetto una task force per le ricerche

C’è anche un po’ di Sassuolo tra le persone che, in questi giorni, stanno setacciando palmo per palmo Roma alla ricerca di Daniele Potenzoni, il giovane autistico scomparso nel metrò alla Stazione Termini lo scorso 10 giugno. Su richiesta della famiglia, infatti, membri dell’Associazione Nazionale Carabinieri di Castellarano ( Angelo Curocchi e Licinio Bassissi) e della sezione Lama-Polinago-Palagano di cui fa parte anche il sassolese Antonio Longhi hanno accompagnato il padre ed il fratello di Daniele nel ponte tra capodanno e l’Epifania.

In tre giorni i volontari hanno setacciato Roma facendo particolarmente attenzione A S.Egidio, alla Stazione Termini, alla sede della Caritas Romana e in Vaticano, luoghi in cui Daniele pare essere stato avvistato di recente.

“Dopo sette mesi caratterizzati da lacune ed errori, un’istituzione ci è finalmente vicina. Sentiamo che la città di Roma ci aiuterà a ritrovare Daniele” ha detto il padre, Francesco Potenzoni, al termine dell’incontro con il Prefetto di Roma paolo Francesco Tronca, a cui hanno preso parte anche i volontari Anc.

La spedizione ripartirà per la capitale nelle prossime settimane per prendere parte alla task force annunciata dal Prefetto in cui saranno coinvolte sia le strutture della prefettura sia quelle della protezione civile, che si muoveranno in sinergia con i volontari della Croce Rossa.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giovane autistico scomparso, si attivano anche i volontari di Sassuolo

ModenaToday è in caricamento