rotate-mobile
Venerdì, 22 Settembre 2023
Cronaca

Weekend di controlli a Modena contro i reati predatori, spaccio e immigrazione clandestina

Sono state denunciate in stato di libertà 4 persone per diversi titoli di reato e controllati 496 persone e 135 veicoli

Fine settimana di controlli della Polizia di Stato  finalizzati alla prevenzione e al contrasto dei reati predatori in strada, dello spaccio di sostanze stupefacenti e dell’immigrazione clandestina. Sono state denunciate in stato di libertà 4 persone per diversi titoli di reato e controllati 496 persone e 135 veicoli.

In particolare, sabato pomeriggio, il servizio “Alto Impatto ha monitorato il centro cittadino. In Viale Caduti di Guerra, gli agenti procedevano al controllo di un’autovettura condotta da un 33enne nigeriano, regolare sul territorio nazionale che, alla richiesta di esibire la patente di guida, ne forniva una risultata contraffatta. Per tale motivo veniva denunciato all’Autorità Giudiziaria e la patente veniva ritirata e sequestrata.

In via Emilia Centro, intersezione con corso Duomo, le Volanti intervenivano per un 24enne gambiano, che si aggirava con una bottiglia di limoncello in mano. Oltre che importunare diverse persone, lo stesso tentava in modo grossolano il furto di una stampante all’interno di un esercizio commerciale. Gli operanti procedevano quindi all’immediato accompagnamento presso la Questura, anche ai fini di identificarlo poiché sprovvisto di documenti. All’esito dei riscontri della Polizia Scientifica, lo stesso risultava essere destinatario di una misura cautelare. Denunciato per tentato furto aggravato, per inosservanza dell’Ordine del Questore a lasciare il territorio nazionale, gli veniva contestata la sanzione amministrativa per l’ubriachezza molesta. Si procedeva, altresì, a notifica della misura cautelare emessa dall’A.G. del divieto di dimora in Modena e Provincia, in sostituzione dell’attuale obbligo di presentazione alla PG di cui era gravato.

Nella serata di sabato si è invece svolto il servizio mirato alle zone della c.d. “Movida”, nella specie il centro cittadino, unitamente alla Polizia Locale, dove si registrava una maggiore presenza di frequentatori rispetto agli scorsi week end, senza tuttavia rilevare criticità. Mantenuta sempre alta l’attenzione nelle zone interessate dai recenti e gravissimi fatti relativi all’omicidio occorso domenica 20 agosto scorso – con pattugliamenti intensificati da corso Vittorio Emanuele II alla Stazione ferroviaria, ai Giardini ducali.

La Squadra Volanti, in quella via Fabrizi, ha invece denunciato in stato di libertà un giovane tunisino, regolare sul territorio nazionale, poiché in possesso di 23.22 gr di hashish. Nello specifico, durante un normale controllo del territorio a ridosso del Novisad, gli operatori notavano un ragazzo che, al loro arrivo, tentava di nascondersi dietro alcune auto in sosta. Insospettiti dal comportamento, si avvicinavano allo stesso mentre tentava goffamente di disfarsi di un oggetto che risultava essere, a seguito di accertamenti successivi, sostanza stupefacente di tipo hashish, debitamente sequestrato. La sua posizione è ora al vaglio della Divisione Anticrimine.

Anche la Polizia Stradale ha effettuato capillari controlli per tutto il weekend, segnato da un massiccio controesodo. Sabato sera, nelle adiacenze del casello di Modena Nord, fermava un’autovettura dall’andatura zig-zagante. Il guidatore, un 34enne marocchino, regolare sul territorio nazionale, il quale si presentava in evidente stato di alterazione dovuto all’assunzione di sostanze alcoliche, veniva sottoposto alla prova etilometrica mediante alcoltest, che rilavava un tasso alcolemico di 2.23 g/l, superiore a quello stabilito per legge. Per tali motivi, veniva denunciato in stato di libertà per guida in stato di ebbrezza e, come previsto dal codice della strada, la patente veniva ritirata e il veicolo sequestrato.

Da ultimo, nella giornata di ieri, al km 180 dell’A1, località Castelfranco Emilia, la Polizia Stradale elevava una sanzione amministrativa per detenzione per uso personale di sostanza stupefacente nei confronti di un 35enne tunisino, regolare sul territorio nazionale, poiché trovato in possesso di gr 4.70 di hashish nel corso di un controllo, segnalandolo alla Prefettura.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Weekend di controlli a Modena contro i reati predatori, spaccio e immigrazione clandestina

ModenaToday è in caricamento