Piazzale Natale Bruni, potata la siepe dietro cui si nascondevano le prostitute

Dopo le segnalazioni dei cittadini, l'intervento della Polizia Municipale e del settore Ambiente: i tecnici comunali del verde, armati di cesoie e potatrici, hanno ridisegnato i contorni della siepe riducendone le dimensioni

Drastico sfoltimento per la siepe che arreda una parte di piazzale Natale Bruni, poco distante dal Tempio monumentale, e che era stata indicata come luogo appartato per spaccio di droga e prostituzione. Nella mattina di venerdì 20 luglio, infatti, i  tecnici comunali del verde, armati di cesoie e potatrici, hanno ridisegnato i contorni della siepe riducendone i volumi così come l’altezza. Un nuovo look, molto più curato, per uno spicchio importante della città che aveva creato qualche problema ai residenti. “Con l’intervento sull’arredo urbano, il Comune ha voluto dare una risposta pronta alle segnalazioni dei cittadini” commenta Antonino Marino, assessore alla Qualità e alla sicurezza della città, sottolineando come “Polizia municipale e settore ambiente in poche ore abbiano valutato il problema, che era stato segnalato anche dalla stampa, e abbiano restituito a questo angolo della città un nuovo volto”. L’assessore Marino, inoltre, ringrazia “i cittadini che con le loro segnalazioni ci consentono di intervenire in modo efficace su problemi la cui soluzione è spesso legata solo a un po’ di collaborazione. Su sicurezza e prevenzione stiamo tenendo alta l’attenzione sia sul fronte della prostituzione che dello spaccio di droga”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 2.533 nuovi positivi in regione. A Modena un nuovo picco

  • Emilia-Romagna verso il ritorno in zona gialla, "Ma evitiamo terza ondata"

  • Coronavirus, si conferma il calo in regione. Ma anche oggi 50 decessi

  • Rallentano contagio e ricoveri in provincia di Modena. 11 decessi

  • Covid. Contagi stabili in regione, ma record di decessi. Modena scende

  • Coronavirus, curva in flessione per la prima volta. Modena ancora al vertice

Torna su
ModenaToday è in caricamento