menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Elementari Collodi, 60esimo compleanno per una "scuola di confine"

Riceviamo e pubblichiamo il resoconto e i ricordi di una lettrice, Maria Vittoria Meletti, legati alla storia delle scuole 'Carlo Collodi', istituto che ha segnato l'eopca del quartiere Crocetta

Il 1° ottobre di 60 anni fa alle Collodi di Modena squillava la prima campanella. Di squilli ne sono seguiti tantissimi altri. Per me il primo è stato il primo ottobre del ‘72. Tanti ricordi. Forse è per questo che questa mattina mi è scappata la lacrimuccia. Adesso la frequenta il secondo dei miei figli. Una scuola di frontiera.

Ed è forse questo a renderla speciale, con insegnanti speciali. Di quelle con la I maiuscola. Ieri come allora. Sì perchè le Collodi erano e restano la scuola di un quartiere variegato. Negli anni Cinquanta per la rinascita delle industrie del quartiere, un paio di decenni dopo per il forte afflusso, sempre in questo quartiere, dell’ondata migratoria dal Sud Italia. Oggi perchè questa, come altre, è una zona dove risiedono molti migranti. Io in questo quartiere ci sono nata e cresciuta. E ci vivo. Idem i miei genitori…e i miei nonni. Non nego che lo sento casa mia. Davvero, e, inevitabilmente, i suoi cambiamenti mi coinvolgono come potrebbe essere per un fatto personale.

Insomma, questa mattina ero lì, a festeggiare con i 300 e passa bimbi delle due sezioni della scuola, con un discreto numero di genitori, con le insegnanti e le autorità (il Sindaco, il Presidente della Circoscrizione), tutti a intonare l’Inno Italiano con la mano sul cuore ed ad applaudire quando si è parlato di doveri e diritti che devono andare di pari passo per diventare la base per una civile convivenza descrivendo la scuola come esempio di convivenza e rispetto, a commuoverci sulle parole di “Carissimo Pinocchio” e a battere il tempo con “Il gatto e la volpe”. Immancabile anche “Tanti auguri a te”.

Poi il lancio dei palloncini, il taglio della torta e il brindisi. Hip Hip Hurrà scuola Carlo Collodi, ai tuoi Sessant’anni portati con orgoglio e dignità, anche grazie al buon rapporto tra gli insegnanti e i genitori.

di Maria Vittoria Meletti

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vignola. Sospesa dalla Municipale l'attività alla GimFive

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ModenaToday è in caricamento