"Dopo la Messa di Pasqua festa per i nuovi profughi in paese", singolare pesce d'aprile a Serramazzoni

Nella piccola frazione di San Dalmazio recapitata una lettera su carta intestata del Comune, che annuncia il trasferimento dei richiedenti asilo vittima dell'intossicazione a Zocca qualche giorno fa, con tanto di festa paesana

Aveva tutta l'aria di una seriosa comunicazione burocratica con carta intestata, timbro e firma del Comune di Serramazzoni, ma era solo uno scherzo provocatorio. Un pesce d'aprile, a ben vedere, visto che il contenuto della lettera riguardava proprio domenica 1 aprile. La missiva circolata nella frazione di San Dalmazio ha allarmato qualche residente, giusto il tempo di arrivare in fondo al testo e leggere la firma di un assessore inesistente.

La lettera riportava un evento realmente accaduto, ossia il guasto al caminetto di un'abitazione di Zocca occupata da richiedenti asilo, che aveva portato alla leggera intossicazione di cinque ospiti. Da qui l'ordinanza (inesistente) della Prefettura di Modena e la disponibilità del comune ad accogliere i cinque africani. Questo il centro della comunicazione dell'Amministrazione: "L'insediamento avverrà il giorno di Pasqua dopo la celebrazione della Santa messa presso l'abitazione di via Piazza 215. Durante l'evento l'Amministrazione comunale sarà presente con l'assessore alle politiche sociali e offrirà un uovo di Pasqua a tutti i partecipanti, allestirà in proposito un banchetto nella piazza del paese".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Niente profughi in arrivo, dunque, e niente da fare neppure per il cioccolato. La lettera chiedeva poi uno sforzo alla comunità di San Dalmazio per fornire vestiti e generi di prima necessitò ai nuovi ospiti, che avevano addirittura già un impiego presso le scuole del paese, per attività di "pulizia, sgombero neve, giardinaggio e aiuto compiti". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente in via Pancaldi, non ce l'ha fatta lo scooterista di 55 anni

  • Coronavirus, 69 nuovi casi in regione. La metà tra Bologna e Reggio Emilia

  • Covid, 6 casi nel modenese. Un nuovo ingresso in terapia subintensiva

  • Covid, famiglie e imprese dovranno segnalare i rientri dall'estero. Poi quarantena in hotel

  • Contagio Trovati 15 nuovi casi nel modenese: erano già quasi tutti in isolamento

  • Si scaglia contro la moglie e la pesta in piazza, arrestato dalla Polizia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ModenaToday è in caricamento