rotate-mobile
Martedì, 29 Novembre 2022
Economia Mirandola

Mirandola, Diasteca Srl festeggia 30 anni di attività

L’amministratore Paolo Steffanini: "Il segreto? Correre qualche rischio e lavorare sulla fiducia ed empatia dei nostri collaboratori"

Una grande festa per tutti i collaboratori per festeggiare 30 anni di proficua attività aziendale. Fondata da Paolo Steffanini, Diasteca Srl, associata a Confapi Emilia, è oggi una delle principali Pmi virtuose del territorio mirandolese che lavora nell’ambito dell’automazione. 50 dipendenti e 10 milioni di fatturato sono i numeri di oggi, eppure un tempo l’azienda partì con sole tre persone. Alla base del successo, l’estrema fiducia risposta nei collaboratori interni ed esterni all’azienda che le hanno permesso di crescere e svilupparsi in tutti questi anni.

Diasteca infatti nasce come azienda di installatori nel 1992. Piano piano inizia un percorso di crescita che le consente di essere autonoma nella costruzione di apparecchiature e di integrare un reparto di elettronica. Oggi Diasteca lavora anche per il settore oleodinamico avendo introdotto al proprio interno un reparto di ricerca e sviluppo.

Tutto questo non sarebbe stato possibile se non si fosse corso qualche rischio imprenditoriale:

«Nessuna azienda può crescere senza correre il rischio di fare, con consapevolezza e intelligenza, il passo più lungo della gamba – dichiara Paolo Steffanini – questo ci ha sempre premiati. In un momento storico come quello attuale per esempio, in cui si fatica a trovare materia prima, produrre autonomamente schede elettroniche ci aiuta a non rallentare l’attività».

Ma il vero punto di forza è la fiducia e l’empatia sulle quali lavoriamo costantemente con i nostri collaboratori:

«Siamo partiti in 3, oggi siamo in 50 e vi assicuro che l’età media dei nostri collaboratori non supera i 35 anni – continua Paolo – sono numeri che non possiamo trascurare. Senza le persone, senza il capitale umano le aziende non crescono. Così come non si cresce se non si ha il coraggio di correre qualche rischio di impresa, di investire sulla digitalizzazione, di ampliare il parco clienti e il mercato. Questo infatti cambia violentemente e abbiamo visto con quali conseguenze»

E nel futuro di Diasteca?

«Ci specializzeremo sempre di più augurandoci di crescere ancora. Noi siamo pronti!».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mirandola, Diasteca Srl festeggia 30 anni di attività

ModenaToday è in caricamento