rotate-mobile
Giovedì, 18 Agosto 2022
Economia

A Sassuolo "Centodieci è condivisione" di Banca Mediolanum

L'incontro è a ingresso gratuito e si terrà alle ore 20 di giovedì 27 marzo presso l'Hotel Salvarola Terme, in Via Salvarola 109 a Sassuolo

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ModenaToday

Mediolanum Corporate University (MCU), l'istituto educativo di Banca Mediolanum realizzato per diffondere la cultura finanziaria e d'impresa, grazie all'impegno del Family Banker® Davide Candeli e dei suoi colleghi, organizza il seminario "Centodieci è Condivisione" che si terrà giovedì 27 marzo alle ore 20.00 presso l'Hotel Salvarola Terme, in Via Salvarola 109 a Sassuolo.

Relatore dell'incontro Umberto Macchi, Training&Learning Manager di Banca Mediolanum.

Nato all'inizio del nuovo millennio, il mondo social è oggi esploso e registra una continua crescita. Considerando i soli accessi da smartphone, la penetrazione in Italia è del 28%.

Essere "social" è oggi una parola d'ordine. Ma cosa sono davvero e come funzionano le reti di relazione su internet? E come riuscire a gestire al meglio le aree di opportunità e criticità che questi nuovi mezzi di comunicazione riservano?

Il seminario si inserisce nel percorso di iniziative che i Family Banker® di Banca Mediolanum organizzano sul territorio, iniziative che contribuiscono a consolidare un progetto di relazione con il tessuto locale in cui operano.

Un momento d'incontro per condividere argomenti vicini a tutti noi e attraverso il quale Banca Mediolanum intende confermare ancora una volta l'importanza di andare oltre la consueta relazione tra Banca e cliente. Un'occasione in più per consolidare ulteriormente il dialogo con la propria community, che nel corso del 2013 ha dato vita a oltre 8.000 eventi a cui hanno partecipato oltre 400.000 persone.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Sassuolo "Centodieci è condivisione" di Banca Mediolanum

ModenaToday è in caricamento