menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Siglato un nuovo accordo tra coop e SI Cobas in Prefettura, revocato lo sciopero a Italpizza

Fissati alcuni punti che le cooperative si impegnano a rispettare un tavolo di confronto allargato con le altre sigle sindacali. Sospesi i blocchi a San Donnino

Nuova tregua tra il sindacato SI Cobas e le cooperative Cofamo ed Evologica che gestiscono i lavoratori nel sito Italpizza. Si è infatti svolto questa mattina con esito positivo l'incontro convocato dalla Prefettura, cui hanno preso parte tutte le parti in causa ad eccezione dei rappresentanti della stessa Italpizza. È stato raggiunto un patto tra coop e sindacato autonomo su due punti: dalla prossima settimana inizieranno le verifiche col sindacato delle buste paga, dei turni e delle mansioni attualmente applicate dalle cooperative di Italpizza. In questo modo si dovranno regolarizzare le condizioni retributive e i tempi di lavoro/vita per tutte le lavoratrici e lavoratori iscritti al SI Cobas che finora avevano lamentato disparità di trattamento.

Il secondo punto riguarda invece la questione di quale contratto applicare, uno dei nodi cruciali della vertenza e più i generale della spinosa questione che riguarda molte altre realtà produttive che ricorrono sempre più spesso al lavoro in appalto per abbassarne i costi, Gli autonomi hanno chiesto ed ottenuto dalla Prefettura la convocazione di un tavolo entro la prossima settimana a cui partecipino tutti i sindacati coinvolti nella vertenza: S.I. Cobas, CGIL, CISL e UIL, oltre alle aziende ed a Confindustria.

A seguito della sottoscrizione del verbale di accordo, a condizione del rispetto dei punti, è stato quindi revocato lo stato di agitazione: le operaie e gli operai rientreranno domani alle proprie mansioni in azienda e non verrà riproposto il presidio che da giorni aveva messo a dura prova l'area di strada Gherbella.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'Emilia-Romagna resta arancione, firmato il nuovo Dpcm

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ModenaToday è in caricamento