rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Economia

Unimore e imprese stringono l'alleanza con il Vietnam, firmato protocollo

Unimore e Unioncamere Emilia-Romagna hanno siglato un protocollo d’intesa che attiva una politica di collaborazione tra mondo accademico e imprenditoriale italiano per rafforzare la presenza del nostro Paese in Vietnam. Principale attore di queste iniziative, il Dipartimento di Ingegneria Enzo Ferrari 

Impresa e università insieme per conquistare i mercati esteri. Unimore e Unioncamere Emilia-Romagna fanno da traino per lo sviluppo di sinergie che, attraverso il mondo accademico, supportino il sistema produttivo regionale e nazionale presente in Vietnam.  Questo sancisce un accordo di collaborazione, siglato a Modena mercoledì 25 novembre alla presenza del Rettore Unimore prof. Angelo O. Andrisano, del Presidente di Unioncamere Emilia- Romagna Maurizio Torreggiani, del Pro Rettore Unimore e Delegato ai Rapporti internazionali prof. Sergio Ferrari, del Direttore del DIEF – Dipartimento di Ingegneria “Enzo Ferrari” prof. Alessandro Capra, dell’Ambasciatore della Repubblica Socialista del Vietnam in Italia S.E. Cao Chin Thien, che ha ricevuto sostegno anche da parte di S.E. l’Ambasciatrice italiana in Vietnam S.E. Cecilia Piccioni.

Secondo quanto rilevato dalla banca dati Archer Road ufficio studi Unioncamere Emilia-Romagna nel 2014 sono state 617 le imprese emiliano-romagnole esportatrici verso il Vietnam. Il valore complessivo di esportazione è stato di oltre 120 milioni di euro, di cui oltre l’80 % rappresentato da Modena (48,2 %), Bologna (25,7%), Reggio Emilia (10,6%)

“Sono convinto che per l’uscita dalla crisi siano fondamentali – ha commentato il Rettore Unimore prof. Angelo O. Andrisano – le sinergie che si possano realizzare tra Università e sistema delle imprese. Anzi, occorre sempre di più che il mondo accademico comprenda l’importanza di agire a sostegno delle necessità strategiche delle nostre realtà economico-produttive, sostenendole nella ricerca di nuovi mercati e di nuove opportunità di sviluppo che si creano in Paesi emergenti ed in forte espansione. Il nostro contributo in questo senso può essere fondamentale in quanto l’Università è in grado di mettere in campo elevate professionalità multidisciplinari, che possono validamente essere spese in ambito culturale, formativo, scientifico e tecnologico, per consolidare e radicare le imprese operanti all’estero. Questo accordo è un esempio di quanto il nostro Ateneo e, più in generale, l’università possano fare per favorire ed accelerare processi di cooperazione e scambio internazionale e affiancare le iniziative economiche del nostro sistema produttivo”.     

Questo documento pone le premesse per sviluppare i comuni interessi a forme di collaborazione in diverse aree tecniche e tecnologiche così da attivare un collegamento diretto tra le esigenze delle imprese e le attività formative. 

“L’obiettivo – afferma il Presidente Unioncamere Emilia-Romagna Maurizio Torreggiani - è di fornire competenze a giovani ingegneri vietnamiti che possano essere buoni conoscitori di macchine e tecnologie italiane. Questo potrà generare una utile ricaduta sulle imprese emiliano-romagnole per meglio approcciare il Vietnam, mercato di arrivo di prodotti italiani per la crescente capacità di spesa della popolazione locale, e base per una ulteriore espansione commerciale nell’area Asean resa ancor più concreta dalla dichiarazione costitutiva della Asean Economic Community (AEC) pochi giorni fa”.  

“Questo accordo – afferma l’Ambasciatore del Vietnam Cao Chinh Thien – non solo dà agli studenti vietnamiti l’opportunità di studiare e di arricchire le proprie conoscenze ed esperienze in un ambito lavorativo internazionale, ma dimostra anche il forte sviluppo delle relazioni bilaterali Vietnam – Italia in vari campi. Vorrei anche ricordare ai giovani studenti vietnamiti che sono proprio loro, le giovani generazioni, gli ambasciatori che porteranno l’immagine del nostro Paese, del popolo vietnamita, della sua storia e della sua cultura, più vicini agli amici italiani e che sarà ciò a rinforzare i rapporti amichevoli e la cooperazione fra i due popoli”

L’accordo, che ha durata di tre anni, poggia sulla collaborazione con il desk Vietnam, il  punto  di  riferimento stabile istituito da Unioncamere Emilia-Romagna per rendere più efficace l’approccio delle imprese al mercato vietnamita, e prevede l’organizzazione di tirocini per gli studenti Unimore in aziende italiane presenti nel Far East. 

All’incontro erano presenti anche i primi 17 studenti vietnamiti iscritti ai corsi di laurea del DIEF, arrivati in Unimore grazie all’accordo siglato con la National University of Civil Engineering di Hanoi (Vietnam) ed al coinvolgimento dell’Ambasciata e Consolato italiano in Vietnam. Gli studenti sono iscritti a Ingegneria gestionale (2), Scienze della comunicazione (4), Scienze Pedagogiche (1), Relazioni di Lavoro (1), Economia e Marketing Internazionale (4), Ingegneria Civile e Ambientale (3), Lingue e Culture Europee (1), Scienze e Tecnologie Informatiche (1).

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Unimore e imprese stringono l'alleanza con il Vietnam, firmato protocollo

ModenaToday è in caricamento