rotate-mobile
Economia

Alessandro Medi nuovo AD di Dispensa Emilia, trenta aperture nei prossimi 3 anni

Il brand di ristorazione emiliana consolida il suo processo di crescita con nuove aperture e il potenziamento dell’intera struttura, a partire dal Centro di produzione di Modena

Dispensa Emilia, il brand che da quasi 20 anni ha deciso di puntare su identità e territorio per costruire una solida filosofia aziendale che consente di preservare i sapori della tradizione culinaria emiliana proponendoli in chiave moderna e innovativa, accelera il suo processo di crescita grazie a nuove aperture e assunzioni. L’azienda, che può oggi contare su 28 punti vendita dislocati in varie regioni del nord e del centro Italia, arricchisce il valore del suo management con la nomina di Alessandro Medi quale nuovo amministratore delegato, ulteriore passo nel processo di sviluppo della realtà aziendale emiliana che dal 2018 è affiancata dal fondo Investindustrial Growth, fondamentale partner nello sviluppo di Dispensa Emilia.

Medi arriva in Dispensa Emilia con l’obiettivo di accelerare il piano di sviluppo, che prevede nei prossimi 3 anni una trentina di nuove aperture in Italia e l’inaugurazione della presenza all’estero: il tutto supportato da un importante piano d’investimenti in tutte le aree aziendali. Alessandro Medi, 47 anni, milanese, dopo la laurea in Ingegneria ha sviluppato la propria carriera principalmente all’estero tra Europa, America ed Asia, ricoprendo ruoli di crescente responsabilità in ambito marketing, commerciale e General Management, per importanti gruppi Italiani come Dalmine, Merloni Elettrodomestici, Cobra e Luxottica. Avendo lavorato in Industries differenti ed in contesti di mercato molto eterogenei, la crescita della relazione tra il consumatore finale ed i vari brand gestiti ha sempre rappresentato il filo conduttore di tutti i ruoli da lui ricoperti.

“Questi primi 18 anni sono stati caratterizzati da un forte spirito di squadra e famiglia e da una grande spinta imprenditoriale. Oggi, visti i numeri che abbiamo raggiunto e soprattutto per quelli che vogliamo raggiungere in futuro, è fondamentale investire per far evolvere la nostra organizzazione rendendola più solida e pronta per le nuove sfide che ci attendono”, sottolinea Alfiero Fucelli, fondatore e Presidente di Dispensa Emilia, “per questo abbiamo pensato che fosse il momento giusto d’inserire un manager di grande esperienza come Alessandro Medi, che ha il compito di guidarci verso i traguardi che abbiamo definito”.

Il Piano triennale di sviluppo di Dispensa Emilia, il cui obiettivo economico per il 2022 è il raggiungimento di 35 milioni di euro di fatturato e che quest’anno ha pubblicato il primo Bilancio di sostenibilità, prevede nei prossimi tre anni il raddoppio del fatturato con una trentina di nuove aperture, che porteranno il brand di ristorazione emiliana a quota 60 locali, con la conseguente assunzione di ulteriori 600 risorse per lo staff dei vari locali e il potenziamento del team di sede. In particolare il Piano d’investimenti 2022 ammonta a oltre 7 milioni di euro, che verranno impiegati soprattutto per le nuove aperture, per lo sviluppo dell’infrastruttura tecnologica e per il potenziamento del centro produttivo di Modena. Un progetto ambizioso che coinvolgerà tutte le aree aziendali, senza mai perdere di vista l’identità gastronomica e i valori che caratterizzano Dispensa Emilia.

L’arrivo di Alessandro Medi porta quindi ulteriore forza ad una realtà in continua evoluzione e con un orizzonte che guarda anche all’estero: “Le fondamenta della casa verranno irrobustite; ci stiamo dedicando all’implementazione d’importanti progetti di consolidamento dell’organizzazione per essere pronti a cogliere al meglio le opportunità che la ripresa dei consumi post pandemica ci offrirà. Il nostro obiettivo nei prossimi 3 anni è far diventare Dispensa Emilia un brand sempre più vicino ai nostri clienti, di oggi e di domani: siamo un’azienda italiana che guarda anche all’estero e per farlo occorre essere preparati sotto ogni punto di vista, da quello produttivo a quello tecnologico, alle risorse umane, il tutto mantenendo naturalmente l’identità emiliana che ci caratterizza e che rimarrà il nostro fattore distintivo” dichiara il nuovo CEO di Dispensa Emilia.

Dispensa Emilia nasce nel 2004, dall’idea e dall’intuizione imprenditoriale di offrire la qualità dei piatti della tradizione emiliana in chiave moderna, con un servizio rapido e in un ambiente caldo e accogliente. Tra i fondatori Alfiero Fucelli, Presidente dell’azienda, che vanta un passato lavorativo nel mondo della ristorazione commerciale e un’intensa esperienza nello sviluppo di catene di ristoranti. Il primo locale Dispensa Emilia viene aperto all’interno del centro commerciale “Shopville Gran Reno” di Casalecchio di Reno (BO) e oggi la catena conta diversi punti vendita tra Emilia Romagna, Toscana, Veneto e Lombardia. Nel luglio 2018, per sostenere un importante piano di espansione in Italia e con lo sguardo rivolto verso l’estero, Dispensa Emilia apre le porte a Investindustrial, società di investimento leader in Europa, cui oggi fa capo la maggioranza della società.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alessandro Medi nuovo AD di Dispensa Emilia, trenta aperture nei prossimi 3 anni

ModenaToday è in caricamento