Expo porta gli americani ad investire a Mirandola nel settore biomedicale

Expo ha portato i suoi primi frutti con l'arrivo a Modena un importante gruppo finanziario americano. La nostra biomedical valley è da tempo sotto osservazione mondiale nel campo della ricerca, e questa volta a stupire è stata Mirandola

Expo ha attratto investitori americani nella biomedical valley. Infatti, le terre modenesi sono considerate a livello mondiale la capitale delle ricerche nel biomedicale. Così Gerad Cappello, Raffaella Camera, Larry Zana e Roger Frechette,  rappresentanti di importanti gruppi finanziari e imprenditoriali statunitensi, che operano nell’ambito delle scienze della vita, hanno deciso di far visita ai laboratori del Tecnopolo di Mirandola e alla presetazione di un'azienda del settore a Medolla. 

GLI AMERICANI INVESTONO NELLA BASSA MODENESE. L'incontro è avvenuto presso la sede di Democenter a Modena, dove hanno scambiato valutazioni con due startup modenesi. Una giornata intensa, quella di ieri, per una delegazione statunitense di imprenditori del settore biomedicale, conclusa con una visita al Museo Enzo Ferrari e al sito Unesco di Piazza Grande. Il tutto in un clima Expo che ha fatto sì che l'azienda Ice in California arrivasse in Italia, accompagnata dal dott. Fusaro del Ministero per lo Sviluppo Economico. 

LA BIOMEDICAL VALLEY. A Mirandola il prof. Aldo Tomasi, responsabile scientifico dei laboratori del Tecnopolo, ha illustrato i servizi offerti al territorio e spiegato il ruolo della struttura nell’ambito del distretto biomedicale. La delegazione ha quindi visitato la Lean, azienda di Medolla specializzata in prodotti medicali ed elettromedicali.

IL RUOLO DI DEMOCENTER. A Modena gli ospiti americani hanno “scoperto” il campus di ingegneria, con i suoi laboratori e le sue strutture. Nella sede di Democenter hanno incontrato i rappresentanti di due startup di settore, Neuronguard e Aferetica, dimostrando grande interesse e, soprattutto, stabilendo rapporti diretti di conoscenza. 

COME IMPRESSIONARE GLI AMERICANI. Come anticipato, la delegazioni ha completato la permanenza a Modena con una visita al Museo Ferrari ed una serata in centro storico. Con i rappresentanti del Ministero per lo sviluppo economico e di Ice, inoltre, sono stati approfonditi gli aspetti relativi a possibili periodi di permanenza negli Stati Uniti di startup e imprese innovative modenesi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia al parco Amendola, si allontana dalla casa di riposo e annega nel lago

  • Al supermercarto con il contenitore per alimenti portato da casa, a Modena si sperimenta

  • Lavoro nero, sospesa l'attività di una pizzeria di Maranello

  • Scappa di casa a soli 10 anni, ritrovato in stazione in piena notte

  • Inceneritore e qualità dell'aria: "I rifiuti da fuori Modena inquinano come 100mila auto"

  • Fermata e denunciata per guida in stato di ebbrezza, chiama la sorella ma è alticcia pure lei

Torna su
ModenaToday è in caricamento