Covid. Anche il Dipartimento di Economia Unimore al lavoro per analizzare la crisi

Docenti e ricercatori sono impegnati nella elaborazione di saggi, articoli e riflessioni che suggeriscono quali misure siano necessarie per contenere e rispondere all'impatto che la crisi sta producendo sul mondo economico

Sono molteplici gli ambiti in cui l’Università di Modena e Reggio Emilia, per questa emergenza determinata dalla pandemia da coronavirus, sta dispiegando il meglio delle sue competenze scientifiche e culturali. Oltre all’apporto dei suoi numerosi docenti, ricercatori e specializzandi della Facoltà di Medicina e Chirurgia variamente impegnati in studi e cure che riguardano COVID-19, anche da altre strutture accademiche arrivano interessanti contributi dettati dai suoi riflessi e dalle sue conseguenze economiche, finanziarie, sociali e giuridiche.

Non c’è campo della nostra vita che, in pratica, non sia stato sfiorato in queste settimane dalla lunga quarantena imposta e dai provvedimenti presi dalle autorità nazionali e regionali.       

L’emergenza collegata alla diffusione del coronavirus – afferma il Direttore del Dipartimento di Economia Marco Biagio di Unimore professor Tommaso Fabbri - sta avendo un impatto senza precedenti sulla realtà sanitaria, economica e sociale del paese. È una situazione che verifichiamo quotidianamente nel nostro territorio dove le strutture sanitarie, le imprese e i lavoratori dell’industria e dei servizi sono colpiti duramente nella loro attività e dove le istituzioni e il mondo del volontariato stanno mettendo generosamente a disposizione tutte le risorse umane e finanziarie per arginare gli effetti della crisi”.

Ora che il Paese sembra aver imboccato la strada della cosiddetta “Fase 2”, dopo il dizionario informatico-giuridico-sociale a carattere bibliografico, sulle tematiche legate a COVID-19 curato dal Centro Documentazione del CRID, arriva anche un’interessante raccolta di scritti, saggi e approfondimenti dei docenti del Dipartimento di Economia Marco Biagi nei quali ci si propone di cogliere e suggerire quali siano le misure necessarie a tutti i livelli per contenere e rispondere all'impatto che la crisi sta producendo sul mondo economico.

A partire dalle riflessioni e dagli approfondimenti già in corso, - spiega il professor Tommaso Fabbri – abbiamo ritenuto opportuno dare evidenza in modo più continuativo e coordinato ai contributi offerti dai docenti del Dipartimento sui diversi aspetti economici, finanziari, sociali e giuridici della crisi, privilegiando le analisi in grado di cogliere implicazioni di policy e di approfondire la lettura dei fenomeni economici in atto”.

I contributi sono accessibili a chiunque collegandosi al sito del dipartimento (box a destra “I contributi del Dipartimento di Economia Marco Biagi“).  Sono già 19 gli interventi ospitati in questo spazio e riguardano le relazioni di lavoro, la politica monetaria e la vigilanza, le problematiche dello studio a distanza per studenti e studentesse, analisi statistiche e previsionali sulla diffusione del virus, gli effetti sui mercati finanziari e sulla vulnerabilità delle imprese, gli strumenti di finanziamento coerenti con la crisi economica, la sorveglianza attiva, una lettura di genere della crisi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Emilia-Romagna in zona gialla da domenica: Bonaccini: "No al coprifuoco natalizio"

  • Dpcm Natale 2020, approvato il decreto che vieta gli spostamenti tra regioni e comuni

  • Coronavirus. In regione il 13,8% dei tamponi è positivo. Modena resta la peggiore per nuovi contagi

  • Covid a Modena: scendono rispetto a ieri i nuovi casi. Ancora 11 i decessi

  • Prodotti "non essenziali" accessibili ai clienti, multe per due ipermercati

  • Coronavirus, il calo si conferma anche oggi. Solo 191 casi a Modena

Torna su
ModenaToday è in caricamento