Economia Via Divisione Acqui

Parco Divisione Acqui, il bando per la gestione estiva del chiosco

Il Comune ha pubblicato il bando per l’assegnazione del bar e delle attività di animazione durante il periodo estivo. Offerte dal mondo no profit entro il 21 maggio

Il Comune di Modena cerca un gestore per il chiosco-bar al parco Divisione Acqui e per le attività di animazione durante il periodo estivo. È infatti stato pubblicato all’Albo Pretorio del Comune e nella sezione bandi del sito istituzionale (www.comune.modena.it/bandi-di-gara-e-contratti-profilo-di-committente/altri-bandi-e-avvisi/bandi-e-avvisi-in-corso) l’avviso di selezione per la concessione in uso a titolo oneroso della struttura in via Divisione Acqui 140 per i prossimi tre anni eventualmente rinnovabile per altri tre. L’assegnazione riguarda un chiosco-bar di proprietà del Comune di Modena di 21 metri quadrati di superficie netta, costituito da un vano principale a uso bar, retro a magazzino e due bagni di cui uno per disabili, oltre a un’area di pertinenza. Il soggetto che si aggiudicherà la concessione del chiosco dovrà collaborare con gli uffici comunali per l’organizzazione delle attività di animazione e aggregazione nel parco secondo gli indirizzi, i criteri e le modalità indicate dall’Amministrazione comunale.

I soggetti interessati, che dovranno appartenere al mondo no profit, ossia associazioni o enti iscritti all’Elenco comunale delle forme associative, Associazioni di promozione sociale (APS), Associazioni temporanee di scopo (Ats) costituite da soggetti no profit e cooperative sociali iscritte all’Albo regionale, potranno presentare offerta entro le ore 13 del 21 maggio, consegnandola a mano al Servizio Patrimonio del Comune di Modena in via Santi 40 (5° piano, lunedì e giovedì 8.30-13 e 14.30-18, martedì, mercoledì e venerdì 8.30-12.30). Eventuali richieste di informazioni e chiarimenti potranno essere inviate all’indirizzo Pec politichepatrimoniali@cert.comune.modena.it entro le 13 del 10 maggio e le risposte ritenute di interesse generale saranno pubblicate esclusivamente sul sito istituzionale. Per ulteriori informazioni è possibile contattare il Servizio Patrimonio (tel. 059 2032505, email federica.tofani@comune.modena.it).

Sono ammessi alla selezione i soggetti che non si trovano in situazione di morosità nei confronti del Comune di Modena; non possono partecipare i soggetti che prevedono limitazioni in relazione all’ammissione dei soci, né organizzazioni sindacali o di datori di lavoro, associazioni professionali o di categoria che hanno come finalità esclusiva gli interessi economici degli associati, partiti politici o organizzazioni che ne sono articolazione. Il soggetto preposto alla gestione del chiosco-bar deve essere in possesso dei requisiti morali, professionali e per la somministrazione al pubblico di alimenti e bevande.

L’aggiudicazione avverrà con il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa che terrà conto sia dell’offerta economica al rialzo, per un punteggio massimo di 40 punti (canone annuale a base di gara di 5.500 euro), sia del progetto di animazione del parco che ogni concorrente intende realizzare, in accordo con l’Amministrazione, per un punteggio massimo di 60 punti.

L’apertura del chiosco-bar dovrà essere garantita per un periodo continuativo minimo di sei mesi dall’1 aprile al 30 settembre di ogni anno (eccetto il primo anno di concessione in cui avverrà compatibilmente con i tempi tecnici della selezione e una riduzione proporzionale del canone annuale). Nei restanti sei mesi dell’anno il concessionario potrà decidere il calendario delle aperture.

Oltre al canone, saranno a carico del concessionario le utenze relative a energia elettrica, gas e acqua potabile, la Tari, le spese di manutenzione ordinaria degli spazi concessi, le eventuali spese per arredi e attrezzature e ogni spesa gestionale connessa all’attività.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parco Divisione Acqui, il bando per la gestione estiva del chiosco

ModenaToday è in caricamento