rotate-mobile
Economia

Esce il bando per il Servizio Civile nelle zone terremotate

Modena capofila della progettazione: le domande si potranno presentare dal 15 al 30 gennaio. L'Assessore Poggi: “Una risorsa per il territorio e un’opportunità concreta per 450 giovani”

Martedì 15 gennaio sarà pubblicato il bando straordinario nazionale e regionale di servizio civile per il 2013 che metterà a disposizione 450 posti a favore delle zone colpite dal sisma. L’atteso annuncio è arrivato nella mattinata di venerdì 11 gennaio; a darlo sono stati l’assessore regionale alle Politiche sociali Teresa Marzocchi e l’assessore alle Politiche giovanili e Cooperazione internazionale del Comune di Modena Fabio Poggi.

Trecentocinquanta posti saranno riservati a giovani italiani, altri 100, messi a disposizione dalla Regione Emilia-Romagna saranno destinati a giovani comunitari e stranieri, d’età compresa tra i 18 e i 28 anni, in regola con la normativa di soggiorno. Tutta l’operazione ha visto il Comune di Modena nel ruolo di capofila degli 81 enti, di cui 64 pubblici e 17 privati, coinvolti nel progetto che interessa ben quattro province (Modena, Ferrara, Bologna e Reggio Emilia) e 54 Comuni.

“Modena sta guidando la complessa progettazione dei percorsi e dei progetti in cui saranno impegnati i giovani volontari - spiega l’assessore Fabio Poggi che è anche presidente del Copresc di Modena - Il progetto permetterà infatti a centinaia di ragazzi, soprattutto provenienti dalle zone terremotate, di impegnarsi in attività a favore della popolazione colpita dal sisma nei settori educativo e assistenziale, contribuendo alla ripresa della vita sociale e al ritorno alla normalità. Il nostro Comune, che pur non usufruirà dei volontari assegnati dal bando straordinario non essendo tra le zone del cratere - continua l’assessore - si è impegnato da subito e continuerà a farlo per dare concretezza al bando che costituisce una risorsa per le popolazioni colpite dal terremoto e un’opportunità per molti ragazzi. Ora spetta anche ai giovani attivarsi per non farsi sfuggire questa possibilità”.

La durata del servizio civile volontario è di 12 mesi per 30 ore settimanali e prevede il riconoscimento di un assegno mensile di 433,8 euro, l’assicurazione, l’assistenza sanitaria, il riscatto su domanda e su contribuzione individuale dell’anno di servizio ai fini pensionistici e la validità del periodo a fini concorsuali. Il testo del bando sarà pubblicato anche sui siti del Comune di Modena e del Copresc; le domande vanno presentate dal 15 gennaio fino alle 14 di mercoledì 30 gennaio 2013.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Esce il bando per il Servizio Civile nelle zone terremotate

ModenaToday è in caricamento