rotate-mobile
Economia Zona Fiera / Viale Virgilio, 70

Fiera di Modena, BolognaFiere potrebbe essere socio unico

L'Assessore regionale Colla: "Accordo con il Comune di Modena per garantire la normale attività del 2023"

Dopo l'uscita di Comune e Provincia di Modena dalla Fiera, a cui dovrebbe seguire anche quella della Camera di commercio provinciale, dovrebbe toccare a BolognaFiere diventare socio unico dell'expo modenese. E di conseguenza siglare, entro il prossimo febbraio, un nuovo accordo col Comune di Modena per l'utilizzo del quartiere fieristico, in modo da garantire sia la programmazione delle rassegne sia i livelli occupazionali.

A spiegarlo è l'assessore regionale allo Sviluppo economico, Vincenzo Colla, rispondendo oggi in Assemblea legislativa all'interrogazione del consigliere dem Luca Sabattini. "La decisione del Comune e della Provincia di Modena di uscire dalla Fiera di Modena, a cui seguirà con ogni probabilità anche la Camera di Commercio, ad oggi appare una scelta obbligata", afferma Colla, facendo riferimento alla norma della legge Madia sulle partecipate che prevede l'uscita dopo quattro esercizi in perdita su cinque. Una normativa che a livello nazionale andrebbe riformata, sostiene Colla, in modo da non considerare le perdite di esercizio causate dalle chiusure imposte dal Governo per motivi sanitari, come durante la pandemia.

Stando così le cose, però, ad oggi "è comunque necessario ogni sforzo per garantire la prosecuzione dell'attività della Fiera di Modena", afferma l'assessore.

Per questo BolognaFiere "sta valutando l'opzione di diventare socio unico per consentire l'attività della Fiera di Modena e la salvaguardia occupazionale", spiega Colla. Servirà però "un nuovo accordo col Comune di Modena per l'utilizzo del quartiere fieristico" e per questo i soci stanno verificando ogni possibilità per definire l'intesa "entro febbraio 2023". Nel frattempo, precisa l'assessore, "prosegue la normale programmazione dell'attività per il 2023". Per Sabattini, il polo fieristico di Modena "deve essere tutelato nei contenuti e nell'investimento futuro. Lo sforzo di BolognaFiere è importante dal punto di vista sia economico sia progettuale e strategico". Anche per questo, afferma il consigliere dem, "caldeggiamo questa ipotesi di accordo". (DIRE)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fiera di Modena, BolognaFiere potrebbe essere socio unico

ModenaToday è in caricamento