rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Economia

Rilancio Bompani: raggiunto l’accordo per salvare 200 posti di lavoro

La storica azienda modenese, specializzata nella realizzazione di elettrodomestici per la cucina, ha raggiunto in Regione un accordo per la salvaguardia dei 200 posti di lavoro

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ModenaToday

Il management della Bompani, che ha acquisito il controllo della società e ha predisposto un nuovo piano industriale di rilancio della storica azienda Modenese, ha raggiunto in Regione un accordo per la salvaguardia dei 200 posti di lavoro.

L’accordo riguarda sia la sede di Modena che lo stabilimento produttivo a Ostellato, in provincia di Ferrara, strutture attraverso la quale l’azienda progetta e realizza da oltre 50 anni elettrodomestici per la cottura, il freddo e il lavaggio. Con l’accordo, vengono rafforzate le basi per la realizzazione del nuovo piano di continuità, sviluppato dal management, e quindi per il rilancio dell’attività, che si focalizza sulla valorizzazione dei tradizionali punti di forza che hanno fatto di Bompani un marchio conosciuto e apprezzato a livello nazionale e internazionale.

L’accordo è stato firmato lunedì 27 maggio presso l’Assessorato alle Attività Produttive della Regione Emilia Romagna e vede la firma degli uffici competenti della stessa Regione e delle province di Modena e Ferrara, del Presidente e Amministratore Delegato della Bompani Enrico Vento, delle organizzazioni sindacali e dei lavoratori, e prevede l’utilizzo degli ammortizzatori sociali per fare fronte alle esigenze di ristrutturazione e di rilancio dell’azienda. L’accordo va così a sostegno del piano predisposto a seguito della presentazione della domanda di concordato che, in base al “Decreto Sviluppo”, ha consentito di cristallizzare temporaneamente i debiti e di accordarsi su nuove condizioni operative anche con fornitori e banche. Il rilancio del progetto industriale si unisce al grande interesse che i clienti continuano a dimostrare verso i prodotti dello storico marchio del Made in Italy.

“Sono convinto che lavorando con onestà e correttezza verso tutti sia possibile portare avanti con successo il progetto di rilancio, sebbene in presenza di un processo di ristrutturazione. Come sta avvenendo con i creditori, anche con i lavoratori abbiamo fin dall’inizio operato con trasparenza e spirito di collaborazione, al fine di sostenere il percorso per il rilancio dello storico marchio Bompani. Il salvataggio dei 200 posti di lavoro avviene non senza sacrifici da parte dei lavoratori. Siamo tutti consapevoli che ciò è funzionale alla realizzazione di un piano industriale, che a questo punto prosegue con sempre maggiore solidità”, ha dichiarato Enrico Vento, Presidente e Amministratore Delegato di Bompani.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rilancio Bompani: raggiunto l’accordo per salvare 200 posti di lavoro

ModenaToday è in caricamento