Una cordata guidata da Bonterre e Opas pronta a rilevare la Ferrarini Spa

Nuova offerta della corda guidata da due aziende modenesi per rilevare l'azienda reggiana in profonda crisi. Per i creditori pronti 50 milioni, con il sostegno di Intesa San Paolo e Unicredit

Una cordata formata dal Gruppo Bonterre – Grandi Salumifici Italiani (player modenese di riferimento del mercato italiano ed europeo dei salumi di qualità, formaggio Parmigiano-Reggiano, snack e di piatti pronti), O.P.A.S. (la più grande organizzazione di prodotto tra allevatori di suini in Italia, con base a Carpi), HP (società attiva nel sostegno e nell’innovazione dell’agrifood) si impegna formalmente ad acquisire e rilanciare la Ferrarini S.p.A., secondo la proposta di concordato concorrente che indica le suddette società quali “Partner Industriali” e che è stata depositata ieri da Intesa Sanpaolo e Unicredit presso il tribunale di Reggio Emilia, quali creditori legittimati.

La cordata, che si era fatti avanti già nei mesi scorsi, mette a disposizione dell’operazione non solo la propria capacità imprenditoriale nella realizzazione del Piano Industriale, ma anche un considerevole apporto di capitale, che dovrebbe consentire ai creditori Ferrarini di poter contare – congiuntamente al sostegno finanziario di Intesa – su oltre 50 milioni di euro certi e garantiti, nonché su un ulteriore apprezzabile earn out, basato sul successo del Piano.

Siamo confidenti che uno sforzo così significativo da parte delle nostre aziende – ha sottolineato Milo Pacchioni, presidente di Gruppo Bonterre, socio di controllo della cordata – ci permetta finalmente di completare rapidamente il cammino intrapreso già nel 2019 nell’ambito della procedura concordataria e valga a superare tutti gli ostacoli incontrati e quelli che ancora si dovessero frapporre: il settore dei salumi italiani dove noi operiamo, le tante competenze e i lavoratori di Ferrarini, i territori coinvolti meritano celerità, sicurezza e trasparenza, specie nell’ora in cui dobbiamo superare tutti insieme la grande incognita della pandemia.”.

La nostra offerta rappresenta non solo un approccio responsabile verso l’azienda e i creditori sociali – ha dichiarato Giuliano Carletti, Amministratore Delegato di Bonterre-Grandi Salumifici Italiani - ma la premessa per realizzare un piano industriale di successo per preservare e sviluppare un grande “brand” della salumeria italiana, sicuri che il marchio Ferrarini sarà al centro di importantissime sinergie industriali e commerciali con il nostro Gruppo.”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Infine, Valerio Pozzi, Direttore Generale di OPAS ha evidenziato come la stessa “sia in grado di supportare adeguatamente l’approvvigionamento di suini nati, allevati e macellati in Italia come garanzia di qualità, grazie a filiere produttive disciplinate ben oltre i già elevati standard europei, con disciplinari volontari che valorizzano la sostenibilità ambientale e le esigenze di benessere animale richieste oggi dai consumatori.”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Referendum sul taglio dei parlamentari: tutto quello che c'è da sapere

  • Covid. Studenti positivi in quattro scuole di Modena e in una di Carpi

  • Focolaio in un bar di Carpi, l'Ausl invita gli avventori a fare il tampone

  • Pullman nel fosso dopo uno scontro con un furgone, grave incidente a Campogalliano

  • Covid, 15 casi a Modena. Oltre la metà da contagio famigliare

  • Covid. La Regione lancia il test gratuito in farmacia per i genitori degli studenti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ModenaToday è in caricamento