Martedì, 16 Luglio 2024
Economia

Tre nuove Botteghe Storiche a Modena, consegnate le targhe

Consegnate dall’assessora Ludovica Carla Ferrari a Impression Dugoni, Ottica Casoni, e Dallari abbigliamento. “Sono testimonianze della cultura mercantile locale”

Tre negozi cittadini hanno ricevuto la Targa di “Bottega Storica” entrando così nel prestigioso albo delle attività riconosciute tali dalla legge regionale, che a Modena ne conta 54, tra botteghe (52) e mercati storici (2). I titolari hanno ricevuto le targhe a Palazzo Comunale dall’assessora Ludovica Carla Ferrari questa mattina, martedì 21 novembre. Si tratta di “Impression” Dugoni di Deanna Dugoni, negozio di calzature dal 1963 in largo porta Bologna 46; Ottica Casoni di Roberto Casoni, dal 1933 sotto i portici di via Farini al civico 65; Dallari Abbigliamento di Ugo Dallari e figlio (titolare Monica Rossi) dal 1925 in via Emilia centro 165. In precedenza, nella propria bottega di via Torre 3, aveva ricevuto la targa dal sindaco la signora Dina Serafini della “Perla d’Oriente”. “Tramite l’istituzione dell’Albo delle botteghe e dei mercati storici – ha ricordato Ferrari - il Comune intende salvaguardare e valorizzare una risorsa preziosa per la città e il suo centro storico anche sotto il profilo dell’attrattività turistica, in quanto testimonianza della storia, della cultura e della tradizione imprenditoriale e mercantile locale”.

Per “Impression” Dugoni, Deanna Dugoni e la figlia Marianna Mantovani hanno ricevuto la targa, accompagnata dalla motivazione: “Roberto Dugoni e i suoi fratelli iniziano l'attività di vendita di calzature negli anni ‘50 prima come ambulanti in piazzale Muratori poi aprendo alcuni punti vendita in centro storico fino all'apertura nel 1963 del negozio di largo Porta Bologna. La passione e l 'amore per il commercio di Roberto Dugoni è stata tramandata ai figli e alla nipote Marianna che la continuano ancora oggi con immutato impegno”.

La motivazione della Targa assegnata a Roberto Casoni per “Ottica Casoni” recita, invece: “È l'attività di ottica più antica di Modena come testimoniano i documenti conservati nell'archivio storico, presente in via Farini 65 dal 1933. Dal 1955 è gestita dalla famiglia Casoni che continua ancora oggi con immutata passione. All'interno del negozio sono conservati ed esposti vari strumenti di lavoro storici”.

Monica Rossi, titolare, ha ricevuto dall’assessora Ferrari la targa di Bottega storica per “Dallari Abbigliamento”. Nella motivazione si legge: “Dagli anni Venti è per i modenesi punto di riferimento per l'acquisto di abiti su misura, di sartoria artigianale e di abbigliamento maschile di brand importanti e prestigiosi. L'attività si trova all'interno del Palazzo Comunale ed è disposta su due piani con elegante arredo in legno”.

Il Comune di Modena ha istituito l'Albo delle botteghe storiche e dei mercati storici nel 2008 con la Legge Regionale n. 5 “Promozione e valorizzazione delle botteghe storiche dell'Emilia Romagna”. Sono iscritte all'Albo attività commerciali e artigianali che si svolgono da almeno 50 anni (25 per le “osterie”) nello stesso locale, anche se con denominazioni, insegne, gestioni o proprietà diverse, e hanno nei locali o negli arredi elementi di particolare interesse storico, artistico, architettonico e ambientale o comunque sono particolarmente significative per la tradizione e la cultura della città. Le Botteghe e i Mercati storici, ai fini della loro pubblica identificazione, hanno uno specifico marchio distintivo, approvato dalla Regione Emilia-Romagna, che comprova e palesa l’appartenenza all’Albo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tre nuove Botteghe Storiche a Modena, consegnate le targhe
ModenaToday è in caricamento