rotate-mobile
Economia

Bper acquisisce Carige e diventa il quarto gruppo bancario nazionale

Raggiunto l'accorso con il Fondo interbancario di tutela dei depositi. Il gruppo modenese avrà oltre 155 miliardi di euro di attivi e oltre 5 milioni di clienti, 2.100 filiali e circa 21mila dipendenti

Oggi Bper Banca ha sottoscritto il contratto per una partecipazione di controllo, pari a circa l’80% dell’attuale capitale sociale, di Carige S.p.A. Eì infatti arrivato il via libera del Fondo interbancario di tutela dei depositi (Fitd) all'unanimità "all'intervento preventivo in favore di Banca Carige per un importo pari a 530 milioni di euro nella forma del versamento in conto capitale da parte del Fitd a favore di Carige, nell'ambito di una complessiva operazione, che subordinatamente alle autorizzazioni di legge, sarà realizzata da Bper Banca e che prevede, tra gli altri, l'acquisto a prezzo simbolico della partecipazione detenuta dal Fitd e dallo schema volontario in Carige e del prestito subordinato emesso da Carige nel 2018 per un corrispettivo di 5 milioni di euro, pari al valore nominale". Lo rende noto l'Fitd in un comunicato nel pomeriggio di oggi, lunedì 14 febbraio, precisando che "l'operazione risulta in linea con le previsioni statutarie del Fondo". L'obiettivo è di arrivare ad un perfezionamento dell'operazione di cessione entro il 30 giugno 2022.

Nel contratto di cessione sottoscritto sempre si legge nella nota, "sono disciplinate le attività esecutive previste nelle prossime settimane con l'obiettivo di giungere al perfezionamento dell'operazione di cessione entro il 30 giugno 2022". Con questa operazione, sottolinea il Fondo, "al termine del procedimento competitivo e trasparente, il Fondo ha dato concreta attuazione al proprio impegno di sostegno della banca, a tutela dei depositanti e del complesso degli stakeholders".

La due diligence, partita il 14 gennaio, si è conclusa positivamente e sarebbero stati confermati anche i valori economico-finanziari così come lo schema di un'iniezione da parte del Fondo di capitale fresco per 530 milioni (versamento in conto capitale) cui seguirà un'Opa residuale di Bper sul restante capitale a 0,80 euro per azione.

Lo storico gruppo modenese diventerà il quarto gruppo bancario italiano con oltre 155 miliardi di euro di attivi e con oltre 5 milioni di clienti. Con questa operazione, come ha spiegato Bper, "si conferma la forte valenza strategica ed industriale" che consentirà al gruppo "di crescere in territori ad oggi limitatamente presidiati, consolidando il proprio posizionamento competitivo e rafforzando la prospettiva di creazione di valore per i propri stakeholder". Con Carige, infatti Bper avrà oltre 2.100 filiali e circa 21 mila dipendenti. Tra i due gruppi ci sono grandi sinergie e una grande complementarietà delle reti distributive.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bper acquisisce Carige e diventa il quarto gruppo bancario nazionale

ModenaToday è in caricamento