Cala del 30% la produzione nello stabilimento Maserati, preoccupazione Fiom

In via Divisione Acqui la produzione giornaliera di auto del Tridente scende a soli 12 esemplari. Le tute blu della Cgil chiedono un intervento del Sindaco per ottenere garanzie sul futuro produttivo di Modena

Scende significativamente la produzione di autovetture a marchio Maserati nello stabilimento modenese. Rispetto a inizio anno si registra infatti un calo del 30% della produzione di autovetture Maserati. Mentre a inizio anno sulle linee si montavano 19 autovetture al giorno, da lunedì prossimo se ne monteranno 12 al giorno. 

Il dato viene fornito dalla Fiom/Cgil di Modena, che da tempo chiede chiarezza e garanzie sul futuro, anche produttivo, dello stabilimento del Tridente. I sindacalisti si dicono molto preoccupati del silenzio che circonda le linee di produzione dei bolidi, chiedendo che l’azienda spieghi, in un tavolo unitario, il piano industriale che intende realizzare per i prossimi anni, a partire da quali modelli verranno messi in produzione in sostituzione di quelli in uscita. 

La Fiom ritiene strategico che a fianco dell’area engineering e del montaggio dell’Alfa 4C, debba rimanere - non in modo simbolico - anche il montaggio delle vetture Maserati, che è l’unico modo per evitare che Modena perda il brand. 

Nei prossimi giorni la Fiom inoltrerà anche alle istituzioni locali – coerentemente con gli incontri già avuti negli scorsi mesi – una nuova richiesta di incontro per confrontarsi sulle preoccupazioni sollevate dalla Fiom/Cgil sul futuro di Maserati a Modena e per chiedere al Sindaco di Modena di farsi promotore di un tavolo istituzionale con tutte le parti coinvolte. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Inoltre, nella giornata odierna quasi tutti i lavoratori di Maserati sono stati messi in libertà per problemi di fornitura e “attraverso un accordo sindacale, ancora una volta senza il coinvolgimento delle Rsa Fiom, ma solo con alcune delle organizzazioni sindacali firmatarie del contratto specifico di lavoro, è stata coperta la giornata di mancato lavoro con un permesso retribuito (Par) a carico del lavoratore, scaricando ancora una volta sui dipendenti i problemi organizzativi dell’impresa”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Temporale e grandine, una furia in piena notte si abbatte sulla provincia

  • Festa de L'Unità, prime anticipazioni sugli spettacoli di Ponte Alto

  • Coronavirus, individuati 56 nuovi casi positivi. Due i decessi

  • Si masturba in piazza, fermato accanto al palco del Radio Bruno Estate

  • Contagio, 5 casi nei comuni di Formigine, Castelnuovo e Modena

  • Contagio, 8 positivi in più. La metà è legata sempre dal focolaio romagnolo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ModenaToday è in caricamento