rotate-mobile
Domenica, 27 Novembre 2022
Economia

Portare il welfare aziendale sulle imprese locali, la modenese Spiiky lancia Cardii

L'azienda lancia una card, insieme a Zucchetti e Amilon, con l'obiettivo di convogliare verso i piccoli esercenti modenesi i benefit che le aziende distribuiscono ai loro dipendenti

Lunedi 3 ottobre sarà lanciata sul mercato "Cardii", una card nata dalla collaborazione tra la modenese Spiiky, il leader di software gestionale italiano Zucchetti e la leader europea di vendita di gift card Amilon. Il progetto pilota nasce a Modena, territorio dell’ex startup Spiiky (acquisita lo scorso anno da Zucchetti e Amilon), con l’obiettivo di aiutare il proprio territorio. L'obiettivo, ambizioso, è quello di tramutare il welfare aziendale in welfare locale.

Grazie anche al decreto "aiuti-bi"s che ha alzato il welfare territoriale a 600 € , Cardii ha l’obiettivo di sviluppare tante card locali, partendo da Modena, con all’interno esercenti locali per canalizzare i milioni di euro del welfare che ogni anno le grandi aziende forniscono ai propri dipendenti. Si cerca quindi di spostare questa forma di benefit dai grandi ecommerce e brand internazionali ai piccoli merchant locali.

La Modena Shopping card non è altro che un buono prepagato in euro, spendibile (in più soluzioni) presso gli esercenti e punti vendita in provincia di Modena. Nel primo mese hanno già aderito oltre 250 esercizi commerciali, tra cui ristoranti, palestre, spa, negozi, centri estetici e altro ancora. Una buona occasione per le imprese locali, per altro senza costi di inserimento nella piattaforma. Un occasione anche per le grandi aziende: infatti la Modena Shopping Card permette alle aziende che vogliono incentivare i propri dipendenti con un piano di welfare di riconoscere fino a 600€ all’anno in voucher non soggetti a tassazione.

"Può essere un modo semplice, innovativo, etico e di branding per premiare la forza vendita e valorizzare il territorio sostenendo il commercio di prossimità sempre più in difficoltà a causa degli aumenti dei prezzi - spiega Matteo Manelli, fondatore di Spiiky - Addirittura si può arrivare alla personalizzazione del naming, creando una vera e proprio carta di pagamento dell’azienda spendibile nella comunità intorno. L’uso e’ semplicissimo. Basta recarsi sul punto vendita, usufruire del servizio e farsi inquadrare il QR code presente sulla carta di credito. Nei prossimi giorni la carta sarà disponibile per l’acquisto o il regalo anche per i consumatori e non solo per i dipendenti direttamente sull’app Spiiky".

Manelli continua: "Entro dicembre avremo 600 piccoli esercenti locali sparsi in provincia pronti a ricevere gli oltre 100 mila dipendenti che ricevono welfare aziendali”. “Gli obiettivi - dice Matteo Venturelli, co-fondatore di Spiiky - è di validare entro il 2022 il modello sulla provincia di Modena, e nei primi mesi del 2023 espanderlo a Bologna, Reggio e Milano”.

Spiiky nel mentre continua a crescere con oltre 600.000 utenti e 15 mila aziende convenzionate e migliaia di coupon utilizzati ogni mese. A novembre scorso la brillante realtà modenese è stata acquisita dal Gruppo Zucchetti attraverso la controllata Amilon, già leader in Italia nella distribuzione di gift card e buoni digitali. Ora si affianca un ulteriore servizio (www.cardii.it), con sempre il solito obiettivo di aiutare le piccole aziende locali.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Portare il welfare aziendale sulle imprese locali, la modenese Spiiky lancia Cardii

ModenaToday è in caricamento