Crisi delle cliniche Dentix, oltre ai pazienti rischiano anche i lavoratori

I sindacati sono molto preoccupati per la fine della cassa integrazione, che scade il 21 giugno. Intanto dalla Spagna arriva un messaggio di scuse per il "silenzio" e una vaga indicazione di ripresa

Se i pazienti di Dentix rimasti senza cure per il lockdown – e anche in seguito – piangono, i dipendenti della catena odontoiatrica non ridono di certo: gli oltre 60 studi sparsi 12 regioni contano oltre 400 dipendenti e per loro è "fortissima la preoccupazione", dicono Filcams-Cgil, Fisascat-Cisl e Uiltucs-Uil. La società controllata dal colosso Dentix Spagna è piombata nell'iter fallimentare e sul piede di guerra ci sono le associazioni dei consumatori. Ma ora alzano la voce anche le sigle dei lavoratori. 

I dipendenti sono "preoccupati sia per il loro impiego che per la salute dei clienti". Da settimane sono "senza notizie certe su una possibile riapertura, nonostante la ripartenza di alcune aziende concorrenti. Anche dalla sede amministrativa di Milano tutto tace, ed non aiutano a rasserenare gli animi le voci delle difficoltà economiche e di un problema di liquidità che metterebbe a rischio la sopravvivenza stessa di Dentix Italia". I dentisti, continuano Filcams, Fisascat e Uiltucs, erano "estranei alla gestione organizzativa, e si sono trovati, in questi mesi a dover sopperire alla mancanza di comunicazione" della società con la clientela che appunto è andata a chiedere aiuto alle associazioni di difesa dei consumatori; nel mirino sono finite pratiche di marketing aggressivo che proponevano anche trattamenti non necessari e casi di pagamenti anticipati per cure mai effettuate. 

La questione è molto sentita in Emilia-Romagna. Da Reggio Emilia a Rimini, da Carpi a Ravenna, ma anche a Bologna e Forlì si moltiplicano i casi di persone danneggiate, e ora si somma l'allarme occupazionale, soprattutto perchè il 21 giugno scadono le ulteriori cinque settimane di cassa integrazione in deroga. 

In pratica, finita la cig si dovrà cercare un altro ammortizzatore sociale per i dipendenti Dentix. "Questo, fermo restando la volontà di riaprire quanto prima, anche per dare risposte ai pazienti che necessitano di interventi in alcuni casi di natura sanitaria", specificano i sindacati che dunque "chiedono certezze sulla continuità aziendale oltre a garanzie sui pagamenti delle retribuzioni, e in particolare sugli accantonamenti dei trattamenti di fine rapporto dei dipendenti".

Nelle ultime ore, tuttavia, la catena è uscita dal vuoto comunicativo per la quale era stata pesantemente criticata, pubblicando un messaggio rivolto ai pazienti. "In primo luogo dobbiamo scusarci per questo silenzio. Nei mesi della pandemia abbiamo garantito i servizi d’ urgenza e i trattamenti indifferibili, adesso da metà maggio stiamo per attrezzare i nostri centri con tutti i dispositivi di sicurezza. In questo periodo il nostro call center è stato sempre attivo, abbiamo avuto un picco di chiamate ricevute molto alto che ha generato delle lunghe code di attesa".

"Il silenzio operativo è stato con il fine di consentire, con tutte le nostre forze, un possibile piano di riapertura delle cliniche Dentix. Abbiamo vissuto, e stiamo vivendo, un momento storico ed aziendale veramente complicato e critico. Stiamo valutando attentamente cosa è meglio fare, avendo quali principali punti di riferimento da tutelare dipendenti e pazienti. Ci stiamo adoperando per garantire le urgenze e ripristinare le cure a cui avete diritto fin dal momento in cui vi siete affidati a noi".
"
Non possiamo negare la realtà. Non possiamo ignorarla. Stiamo lavorando giorno per giorno, ora per ora, per studiare qualsiasi soluzione possa garantire un percorso di continuità a Dentix. Per proteggere le vostre urgenze e pianificare un percorso di ritorno alla normalità. Se in questo momento ha un trattamento in corso, la informiamo che l’attenzione verso i pazienti non si modificherà, quando l’azienda avrà modo di aprire gli ambulatori continueremo i suoi trattamenti con la stessa qualità e lo stesso servizio che abbiamo sempre offerto. Dentix è stata fondata 10 anni fa e in nessun momento abbiamo abbandonato alcun paziente. Nostro obiettivo rimane sempre la soddisfazione dei pazienti. Faremo tutto quanto possibile e vi comunicheremo al più presto istruzioni operative
".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

(fonte DIRE)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Referendum sul taglio dei parlamentari: tutto quello che c'è da sapere

  • Covid. Studenti positivi in quattro scuole di Modena e in una di Carpi

  • Pullman nel fosso dopo uno scontro con un furgone, grave incidente a Campogalliano

  • Covid, 15 casi a Modena. Oltre la metà da contagio famigliare

  • Focolaio in un bar di Carpi, l'Ausl invita gli avventori a fare il tampone

  • Addio a Maria Lucia Matteo, stimata ginecologa di Carpi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ModenaToday è in caricamento