Fiorano, indennizzo per le attività impattate dai lavori di riqualificazione del centro storico

La Giunta Comunale di Fiorano ha approvato l'istituzione di un fondo per gli esercizi commerciali, artigianali e pubblici di Via Vittorio Veneto compromessi dagli interventi di riqualificazione. I lavori di Hera si protrarranno fino a marzo 2019

In mattinata la Giunta Comunale di Fiorano Modenese ha approvato la delibera avente per oggetto: ‘Istituzione fondo per il riconoscimento di esercizi commerciali, artigianali e pubblici esercizi insistenti su Via Vittorio Veneto, in ristoro dei pregiudizi all’attività, derivanti dall’esecuzione di Hera spa, nell’autunno-inverno 2018/2019’.

Per questo motivo è stato deciso di istituire un apposito fondo di 35.000 per riconoscere un indennizzo forfetario e una tantum di complessivi € 1000 a ciascuna delle attività economiche il cui ingresso sia ubicato sulla via Vittorio Veneto, dall’intersezione con via Santa Caterina da Siena all’intersezione, sulla sua prosecuzione, con via Giacobazzi/piazza Tosi nonché sulle strade del centro storico ricomprese nell’area individuata nell’ambito storico AS del PSC, impattate dalla chiusura di tratti stradali a causa dei lavori in corso di effettuazione.

Gli operatori economici devono presentare la richiesta di indennizzo entro il 20 dicembre 2018 al Comune, Servizio Attività Produttive. La liquidazione avverrà in due rate, rispettivamente entro il 31 gennaio e il 31 marzo 2019.

Dall’inizio del mese di novembre 2018, Hera spa, in qualità di gestore del servizio idrico integrato e del servizio di distribuzione del gas metano sul territorio comunale, sta effettuando lavori alla rete idrica e alla rete gas lungo Via Vittorio Veneto che, a parte l’interruzione prevista per le festività, si protrarranno presumibilmente fino a marzo 2019, comportando parziali chiusure al traffico veicolare e la deviazione in altre vie. "Sono lavori propedeutici alla riqualificazione di via Vittorio Veneto che partirà dal prossimo anno con l’obiettivo del rilancio del centro storico, ma nel frattempo è stato ritenuto giusto riconoscere il disagio, arrecato dallo svolgimento dei lavori", si legge nel comunicato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La palestra "ribelle" GimFIVE di Modena Est riapre oggi. Arriva la polizia

  • #IoApro, si allarga anche a Modena la protesta dei commercianti per riaprire tutto il 15 gennaio

  • Tavoli pieni e cena regolare nei ristoranti aperti ieri sera contro il Dpcm

  • L'Emilia-Romagna resta arancione, firmato il nuovo Dpcm

  • Coronavirus, percentuale di positivi in crescita. A Modena altro picco

  • Coronavirus, oggi dati in netto calo in Emilia-Romagna. A Modena 203 casi

Torna su
ModenaToday è in caricamento