rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Economia

Allarme CNA, "60% delle fatture non pagate alle piccole imprese"

Appello da Modena e un suggerimento per cambiare passo sul fronte degli insoluti, che rischiano di mettere in ginocchio molte aziende

Aumento a dismisura degli insoluti per le imprese, titola Cna a Modena: "Si stima che oscillerà attorno al 60% la percentuale di fatture non pagate alle piccole imprese, dato che si aggiunge al ben noto problema del calo del fatturato". Propone quindi l'associazione artigiana, per dare ossigeno a chi soffre economicamente l'emergenza: "Le iniziative di moral suasion, ricordiamo ad esempio le imprese che aderiscono volontariamente al circuito alimentato sui social #iopagoifornitori, non bastano più. Serve una stretta anche legislativa di fronte a comportamenti che non possono essere giustificati da una lettera scritta in un bell'italiano forbito ad anticipare la sospensione dei pagamenti. Perchè con queste lettere, che ormai abbondano sulle scrivanie degli imprenditori, non si pagano nè i dipendenti, nè le bollette. È necessario verificare l'effettiva situazione di difficoltà finanziaria e punire i furbetti di turno". 

La soluzione, suggerisce l'associazione artigiana, può essere quella di verificare il bilancio precedente per valutare lo stato di salute dell'azienda che non paga, quindi analizzare la sussistenza dell'effettiva difficoltà finanziaria valutando il rapporto tra fatture emesse e crediti: "Quando questo rapporto si muove oltre parametri definiti, si possono prevedere sanzioni da utilizzare per alimentare un fondo con il quale sostenere la liquidità aziendale".

(DIRE)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Allarme CNA, "60% delle fatture non pagate alle piccole imprese"

ModenaToday è in caricamento