Lunedì, 21 Giugno 2021
Economia

Appalti, per CNA Costruzioni le norme favoriscono i grandi imprenditori

Vincenzi, il presidente di CNA Costruzioni Modena, denuncia il divario normativo tra grandi e piccole imprese. CNA propone dei cambiamenti normativi a favore di un maggiore equilibrio, grazie a nuove disposizioni comunitarie

Secondo il presidente di CNA Costruzioni Modena, Paolo Vincenzi: "Le norme attuali favoriscono le grandi imprese, per i piccoli solo subappalti". Vincenzi interviene in merito ad un problema che coinvolge le PMI dell'edilizia, ma una speranza c'è: “Le nuove disposizioni comunitarie possono rappresentare un’opportunità per dare un assetto organico, snello e innovativo, al sistema sugli appalti, per creare migliori condizioni di mercato per tutte le imprese e per qualificare la spesa pubblica”.

LE PROPOSTE DI CNA. “L’attuale contesto normativo favorisce le grandi imprese – sottolinea Vincenzi -  privilegia la capacità finanziaria a danno di quella professionale e organizzativa, e confina le piccole imprese nel recinto dei subappalti, senza alcun sistema di garanzie”. Davanti a questa situazione CNA propone la costruzione di un nuovo quadro normativo fondato sull'obbligo di suddivisione in lotti, requisiti finanziari parametrati ai singoli lotti, eliminazione delle garanzie per appalti fino a 250.000 euro, formazione e informazione diffusa alle imprese, nonchè norme di tutela del subappalto.

VINCENZI: "MENO REGOLE, MA PIU' CHIARE". “E’ necessario lavorare per arrivare ad un nuovo testo unico – conclude il presidente di CNA Costruzioni Modena - per appalti e concessioni, realmente ispirato ai criteri indicati dallo Statuto delle Imprese che superi definitivamente gli oltre 700 articoli e i 50 allegati del Codice Appalti e del relativo Regolamento, in favore di uno strumento chiaro e accessibile che tuteli la concorrenza e favorisca, finalmente, una maggiore apertura del mercato. Poche e semplici regole possono tradursi in un più facile approccio alle procedure e, di conseguenza, in minori oneri amministrativi per le imprese e minori appigli formali, che oggi spesso causano il blocco dei lavori e un danno per imprese e comunità.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Appalti, per CNA Costruzioni le norme favoriscono i grandi imprenditori

ModenaToday è in caricamento