rotate-mobile
Economia

Coldiretti, affollata assemblea di zona a Medolla

Al via gli incontri territoriali di Coldiretti: prossimi appuntamenti a Limidi di Soliera e Formigine

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ModenaToday

Sala gremita, l'altra sera a Medolla, per Coldiretti Modena che ha incontrato i soci dell’Area Nord in occasione dell’assemblea comprensoriale annuale. Alla riunione, presieduta dal Presidente Francesco Vincenzi, hanno partecipato più di 200 soci in rappresentanza delle 1.100 imprese che fanno capo all’Organizzazione agricola nei nove comuni del nord della provincia.

Dopo i saluti di Vincenzi, ha preso la parola il nuovo direttore di Coldiretti Modena, Antonio Maria Ciri, che ha presentato le linee programmatiche del suo mandato: “Il mio impegno, e quello di tutta Coldiretti, – ha detto Ciri – ha come unico obiettivo quello di sostenere le imprese agricole e creare le condizioni perché possano tornare ad essere competitive. E’ questo il senso dei nostri progetti, della Filiera Agricola Italiana, delle nostre battaglie per la difesa del Made in Italy e in questo saremo vincenti - ha concluso il neodirettore della Coldiretti modenese – perché Coldiretti ha la forza delle idee.”

Nel suo intervento il Presidente Vincenzi ha toccato i temi più scottanti per gli imprenditori dell’Area Nord facendo il punto della situazione sulla ricostruzione post terremoto e i finanziamenti per i danni da alluvione sottolineando l’impegno costante e continuo di Coldiretti nei confronti delle Istituzioni perché arrivino presto risposte concrete. “Coldiretti – ha detto Vincenzi – si impegna in prima linea in difesa delle imprese e ci mette la faccia, spesso andando contro gli equilibri consolidati e le soluzioni di comodo. E’ solo con la trasparenza e la chiarezza che possiamo scardinare il sistema contorto che continua a sottrarre reddito alle nostre aziende per portarlo nelle tasche degli altri attori del sistema economico”.

Nel corso della riunione sono intervenuti anche i responsabili dei servizi di Coldiretti che hanno fornito gli aggiornamenti sulle principali questioni tecniche e fiscali che interessano il settore, in particolare sulla Legge di Stabilità con le nuove imposte e la riforma della Politica Agricola Comune, attualmente ancora in discussione, ma con importanti riflessi sulla gestione aziendale. La riunione di ieri sera è la prima di una serie di incontri che Coldiretti terrà sul territorio provinciale per incontrare gli associati: i prossimi appuntamenti mercoledì 12 marzo a Limidi per il comprensorio carpigiano, e giovedì 13 marzo a Formigine per i soci della zona di Sassuolo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coldiretti, affollata assemblea di zona a Medolla

ModenaToday è in caricamento