rotate-mobile
Economia

Coldiretti: agriturismo, Mattioli confermato Presidente Terranostra Modena

Presidente di Terranostra Paride Mattioli: "Negli ultimi quattro anni la nostra associazione si è impegnata ad offrire servizi sempre più qualificati agli ospiti e alle strutture aderenti. Abbiamo sottoscritto numerose convenzioni per ottimizzare i costi di esercizio: con Creditagri per l’accesso agevolato al credito e con Agritel per la telefonia ma anche con la SIAE e con le compagnie di assicurazione per ottenere tariffe vantaggiose

Paride Mattioli, 47 anni, titolare dell’Agriturismo Fiorinvilla di Modena è stato confermato Presidente di Terranostra Modena, l’associazione di Coldiretti per l’agriturismo, l’ambiente e il territorio.Terranostra, che riunisce nella nostra provincia 18 strutture, interpreta le politiche di Coldiretti nel settore dell’agriturismo promuovendo un’accoglienza di qualità, un recupero corretto e attento dei fabbricati rurali, la tutela del paesaggio e dell’ambiente, l’impiego, a tavola, di prodotti locali, di origine certa e possibilmente a km zero, l’adozione di uno stile di vita e di consumo più rispettoso dell’ambiente.


“Negli ultimi quattro anni – ha detto il  Presidente di Terranostra – la nostra associazione si è impegnata ad offrire servizi sempre più qualificati agli ospiti e alle strutture aderenti. Abbiamo sottoscritto numerose convenzioni per ottimizzare i costi di esercizio: con Creditagri per l’accesso agevolato al credito e con Agritel per la telefonia ma anche con la SIAE e con le compagnie di assicurazione per ottenere tariffe vantaggiose. Il nostro obiettivo – ha continuato Mattioli – è di offrire servizi nel pieno rispetto del territorio in cui operiamo e che vogliamo promuovere anche oltre i confini provinciali e regionali incrementando l’utilizzo delle moderne tecnologie. Infine – ha terminato Mattioli – con Terranostra ci sentiamo fortemente impegnati nella realizzazione della filiera agricola italiana voluta da Coldiretti, in cui crediamo fortemente come strumento per la valorizzazione delle produzioni locali e dell’intero territorio.”


Nato in una famiglia di coltivatori diretti, Mattioli ha frequentato la Scuola Alberghiera di IAL di Serramazzoni dove ha ottenuto la qualifica di cuoco. Dopo diverse esperienze nei ristoranti della regione nel 2004 decide di rientrare nell’azienda di famiglia dove subentra al padre. Coniugando la preparazione professionale e l’impresa agricola che produce vino, ortaggi, frutta e seminativi, Mattioli decide di differenziare l’attività imprenditoriale e avvia l’attività agrituristica.
Assieme a Mattioli, fanno parte del consiglio direttivo di Terranostra: Paola Curati Agriturismo “Le Gazze” di Camposanto, Graziella Chesi Agriturismo “Casa Minelli” di Pavullo, Marco Ciancio Agriturismo “Santa Chiara” di Castelvetro, Albertino Zinanni e Federica Barozzi (in rappresentanza di Coldiretti Modena).
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coldiretti: agriturismo, Mattioli confermato Presidente Terranostra Modena

ModenaToday è in caricamento