rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Economia

Fare la spesa a Modena? Meno conveniente della media nazionale

Tra super, iper e hard discount il modenese medio spende 6.396 euro all'anno per i consumi di prima e seconda necessità, superando la soglia 6356 euro spesi in media da un italiano

Non è conveniente comprare nella Provincia di Modena. Come ogni anno l'Organizzazione Altroconsumo stila una classifica delle province italiane mettendo in rapporto convenienza-risparmio per vedere dove la concorrenza giochi un ruolo determinante per ridurre i prezzi dei prodotti di prima e seconda necessità di super, iper e hard discount. Se la media italiana della spesa media di questi consumi in un anno si ferma a 6356 euro, il modenese medio raggiunge i 6396 euro, andando oltre la media della convenienza, ma soprattutto rendendo la propria ricerca del risparmio più futile che in altre città. 

EMILIA-ROMAGNA MALE NELLA CONCORRENZA. Nella top ten delle province dov'è più conveniente fare acquisti in supermercati ed ipermercati troviamo Treviso, Firenze, Pistoia, Cuneo, Asti, Pisa, Verona, Vicenza, Padova e Arezzo. In breve troviamo le regioni Veneto, Toscana e Piemonte, che primeggiano per concorrenza. Agli ultimi posti troviamo invece Sicilia, Calabria, Valle d'Aosta e Liguria. Il dilemma nasce cercando nella classifica una città dell'Emilia-Romagna e per trovarlo dobbiamo andare a Rimini (19° posto) e poi a Ferrara (26° posto) che per poco si ritrovano nella fascia più conveniente rispetto alla media nazionale. Modena è la terza città più conveniente della regione, ma è purtroppo la 36° in Italia. 

CONSIGLI ALTROCONUSMO PER SPENDERE MENO. Altroconsumo commenta negativamente questi dati che vedono l'Italia spaccata in regioni molto vantaggiose e altre da evitarsi nei consumi. L'Organizzazione ha perciò stilato un elenco di consigli utili per i consumatori al fine di spendere meno: Controlla quello che ti manca e stila una lista della spesa e attieniti a quella; consulta il dépliant del tuo supermercato, può essere un’opportunità ma non farti abbagliare dalle offerte; compra i prodotti in offerta se rientrano nella lista o se sono particolarmente convenienti rispetto alla spesa abituale; per i deperibili il risparmio consiste anche nel comprare solo ciò che si è sicuri di consumare per tempo; fai scorta di prodotti in offerta ma solo se si tratta di articoli che consumi con regolarità e non deperibili; confronta i prezzi al chilo o al litro, non a confezione. Di solito i prodotti meno cari sono in basso o in alto, non ad altezza occhi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fare la spesa a Modena? Meno conveniente della media nazionale

ModenaToday è in caricamento