Conti positivi per Unicapi, la cooperativa modenese di abitazione a proprietà indivisa

Chiudono col segno più i bilanci di Unicapi, principale cooperativa modenese, e seconda in Emilia-Romagna, di abitazione a proprietà indivisa. Bertacchini: “Poniamo la massima attenzione alla persona che vive nei nostri alloggi, salvaguardiamo il patrimonio abitativo attraverso il miglioramento strutturale ed energetico dei fabbricati”

Si è chiuso con un segno più, e un utile netto di oltre 600 mila euro, il bilancio consuntivo 2019 di Unicapi, la principale cooperativa modenese, e seconda in Emilia-Romagna, di abitazione a proprietà indivisa.

I soci della cooperativa, che hanno partecipato all’assemblea con la modalità del “rappresentante designato”, hanno deliberato all’unanimità di destinare l’utile alle riserve, tutte indivisibili, a incremento del patrimonio netto, che ora ammonta a 23,7 milioni di euro. Il fatturato nel 2019 ha sfiorato i 2,6 milioni di euro (di cui 2,4 milioni per canoni di godimento), in leggero aumento del +0,78 per cento rispetto all’anno precedente.

“Nel 2019 abbiamo speso quasi 1,4 milioni di euro, cioè il 41 per cento in più rispetto al 2018, per lavori di manutenzionedichiara il presidente di Unicapi Loris Bertacchini – Si tratta di opere di valorizzazione del nostro patrimonio abitativo attraverso il miglioramento strutturale ed energetico dei fabbricati. In particolare, abbiamo messo in sicurezza, realizzato il cappotto termico, sostituito gli infissi e installato nuove caldaie in 44 alloggi a Modena, 18 a Soliera e nove a Nonantola”.

 Unicapi, che a novembre 2019 ha completato i lavori di costruzione di sette nuovi alloggi a Fossa di Concordia rientranti nel programma regionale di edilizia residenziale sociale, in 49 anni di attività ha costruito 933 alloggi in sedici Comuni della provincia. A fine 2019 la cooperativa aveva 3.250 soci, di cui 2.355 ”non assegnatari”; dal 2010 a oggi la base sociale è cresciuta del 7 per cento. L’anno scorso le ammissioni a socio sono state 72; il 52,8 per cento risiede nel Comune di Modena, il 56,9 per cento è straniero, mentre i pensionati e giovani rappresentano rispettivamente il 12,5 e 44,4 per cento.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Priorità della cooperativa è la massima attenzione alla persona che vive nei nostri alloggi – sottolinea Bertacchini – Per questo stiamo analizzando i nostri alloggi per aiutare i soci assegnatari in difficoltà a effettuare interventi di manutenzione sempre più programmata e meno emergenziale. Conoscere e prevenire situazioni di degrado – conclude il presidente di Unicapi - significa salvaguardare non solo il patrimonio edilizio, ma soprattutto il benessere dei soci”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gli eventi da non perdere nel weekend a Modena e provincia

  • Rapina nella villa di Luca Toni, famiglia legata e minacciata con la pistola

  • Scuole, contagi in altre 21 classi. Cinque finiscono in isolamento

  • A Modena 100 nuovi contagi. Decedute due anziane in città

  • Contagio, 79 casi nel modenese. Deceduti un 86enne e un 77enne

  • Neonatologia, sette operatori e un neonato positivi nel reparto del Policlinico

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ModenaToday è in caricamento