rotate-mobile
Domenica, 16 Giugno 2024
Economia Mirandola

Dalle Fiandre a Finale Emilia e Mirandola per imparare a fare cooperativa

E' arrivata nei giorni scorsi una delegazione di funzionari delle Fiandre a Finale Emilia e Mirandola per imparare a fare cooperativa. I belgi sono stati sedotti dai nostri prodotti agroalimentari e dalla nostra capacità di cooperazione

Seppur la disoccupazione giovanile e la crisi politica sembrano prodotti Made in Italy, dal Belgio sono scesi nella bassa modenese funzionari pubblici delle Fiandre per capire come facciamo cooperazione. Nei giorni scorsi tre cooperative modenesi per vedere da vicino come funziona la cooperazione italiana, in particolare quella sociale e agroalimentare. Il gruppo si è recato a Finale Emilia e Mirandola per visitare strutture per disabili adulti gestite dalla cooperativa sociale Domus Assistenza di Modena.

INSEGNIAMO A FARE COOPERATIVA AI BELGI. A Finale Emilia gli ospiti belgi, accolti dall'assessore ai Servizi sociali Lisa Poletti, hanno visitato il laboratorio socio-occupazionale “Arcobaleno 2”, in cui gli utenti svolgono lavori di assemblaggio, etichettatura e imballaggio per conto di aziende del territorio, attività di tipo artigianale e artistico (bigiotteria, piccoli oggetti di arredo, materiale di riciclo ecc.). A Mirandola la delegazione fiamminga ha incontrato il sindaco Maino Benatti e la responsabile dell’Ufficio di Piano dell’Unione Comuni Modenesi Area Nord Daniela Mazzali; quindi si è recata in visita al centro socio-riabilitativo semiresidenziale “La Nuvola”, una struttura che persegue il benessere psico-fisico di disabili adulti attraverso attività educative e assistenziali personalizzate.

INVIDIOSI DEL NOSTRO PARMIGIANO E ACETO BALSAMICO? Sia a Finale che a Mirandola i visitatori belgi hanno incontrato gli ospiti delle strutture e gli operatori, che hanno spiegato come avviene la collaborazione tra servizi pubblici e privato sociale nella cura e assistenza dei disabili. La delegazione delle Fiandre è poi stata accompagnata al 4 Madonne Caseificio dell'Emilia a Lesignana di Modena e all'acetaia di Mirco Casari (presidente della cooperativa La Tradizione) a Nonantola, per degustare e vedere “dal vivo” come si producono il Parmigiano Reggiano e l'Aceto Balsamico Tradizionale di Modena.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dalle Fiandre a Finale Emilia e Mirandola per imparare a fare cooperativa

ModenaToday è in caricamento