rotate-mobile
Mercoledì, 6 Luglio 2022
Economia

Corso sull'Aceto Balsamico Tradizionale di Modena

Ultimi giorni per iscriversi alle tre lezioni che prevedono: storia dell’ABTM, degustazione e show cooking con visita finale alla tenuta Malpighi dove l’Acetaia organizza educational gratuiti

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ModenaToday

Tre puntate dedicate all’Aceto Balsamico Tradizionale di Modena: in collaborazione con Iscom Formazione Modena, Modena con Gusto, un corso su questa straordinaria eccellenza enogastronomica: dalla storia alla degustazione, con show cooking finale e visita guidata per scoprire a 360 gradi il mondo del Balsamico. La prima lezione prende il via martedì 6 maggio, dalle 21 alle 23 presso la splendida cucina di recente allestita presso la sede di Iscom Formazione in via Piave n. 125 a Modena, questo il focus: brevi cenni sulla storia e produzione dell’Aceto Balsamico Tradizionale di Modena (raccolta dell’uva, pigiatura, cottura del mosto, invecchiamento, legni per le botti…), degustazione dell’ABTM, analisi e valutazione dell’ABTM Malpighi: gustativa, olfattiva, visiva, secondo i parametri dell’AED. 

Il corso prosegue con la seconda lezione in programma martedì 13 maggio: show cooking con lo chef Marco di Lorenzi, dalle 20 alle 23, ed uno straordinario menu: Crostino al salmone marinato al Balsamico e burro, Hamburgher piccante di manzo con verdurine e salsa thay, Raviolo savarin con ricotta fresca, patate speziate, erbette e Aceto Balsamico Tradizionale di Modena, Gamberoni al guanciale con curry, misticanza di stagione, parmigiano e Aceto Balsamico di Modena, Soufflè al cioccolato fondente con cuore balsamico, fragole e gelato fiordilatte. Infine, a chiudere il corso, una visita guidata in programma per sabato 17 maggio alle ore 10 presso la tenuta Del Cigno, in via Pica n.310 alle porte di Modena, un luogo magico dove ogni anno si recano oltre 25 mila persone, dove accompagnati da guide esperte è possibile passeggiare tra i vigneti e le antiche acetaie per scoprire i segreti di produzione dell’Aceto Balsamico Tradizionale di Modena. 
 
I docenti:

Ermes Malpighi: quarta generazione di Acetaia Malpighi, Maestro AED (Associazione Esperti Degustatori di ABTM), nel 1979 tra i fondatori del Consorzio Produttori Aceto Balsamico Tradizionale di Modena. Originario di Ravarino e modenese doc, con la sua esperienza, il suo savoir faire e soprattutto gli educational sul Balsamico che organizza presso la Tenuta di Famiglia alle porte di Modena, dove sono custodite le antiche acetaie, ha portato il nome di Modena a farsi conoscere ed apprezzare in tutto il mondo, dagli Stati Uniti al Giappone, dalla Germania all’Australia. 
 
Marco Di Lorenzi: oggi è lo chef dell’Alexander Museum Palace di Pesaro. Dopo essersi diplomato nel 1998 frequenta uno stage presso il Four Season Hotel di Milano dove conosce il suo maestro, Sergio Mei, che gli ha permesso di elaborare la sua filosofia in cucina: prima il gusto e poi l’estetica. Vince numerosi premi, ma il riconoscimento più .importante arriva nel 2005 a Singapore dove si aggiudica il primo premio con un panino speziato a cui ha dato il nome di Philosophy. Alla carne predilige il pesce e la verdura. Nel 2011 vince il prestigioso premio ” Chef D’autore” presso il ristorante Cracco a Milano. 
 
Iscrizioni ancora aperte fino a lunedì 5 maggio: Modena con Gusto, tel. 059/7364350. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Corso sull'Aceto Balsamico Tradizionale di Modena

ModenaToday è in caricamento