Economia

Nuovi mercati, Cpl Concordia si prende l'Empire State Building

L'azienda modenese si espande negli Stati Uniti e acquisisce la gestione dell'impiantistica energetica dello skyline newyorkese. Un balzo oltreoceano da 50 milioni di dollari

Cpl Concordia, ormai affermata multiutility dei servizi per l'energia, punta sempre più in alto e precisamente ai 381 metri di altezza dell'Empire State Building. La politica aziendale di espansione verso nuovi mercati ha infatti permesso al gruppo cooperativo di Concordia sulla Secchia di costituire una nuova società, denominata Cpl Concordia Usa, che opererà nel nordamerica e prevede un fatturato di oltre 50 milioni di dollari nei prossimi cinque anni.

La neonata società, partecipata al 50% dal socio statunitense G Three Partners detiene già contratti di gestione in 40 “buildings” di grandi dimensioni per le attività di impiantistica e manutenzione, “metering”, ingegneria e servizi tecnici, monitoraggio e fatturazione consumi. Tra questi spicca, in tutti i sensi, proprio l’Empire State Building, il celebre grattacielo della Grande Mela.

“La richiesta di mercato per energia alternativa e servizi associati negli Stati Uniti cresce esponenzialmente - ha spiegato Dario Gristina, president & ceo di Cpl Concordia Usa - I nostri decenni di esperienza in questo settore del mercato statunitense, associati al vasto know-how del Gruppo, forniscono una grande opportunità per un rapido lancio su un mercato stimato in centinaia di miliardi di dollari. 

Il Gruppo modenese, che conta 1600 addetti, 70 società fra controllate e collegate e un fatturato consolidato 2013 previsto a 472 milioni di Euro, ha approvato nei giorni scorsi il Piano Industriale relativo al triennio 2013-2015: “L'obiettivo per i prossimi tre esercizi è quello di continuare la crescita che ha caratterizzato gli ultimi cinque anni, mantenendo in equilibrio i nostri dati economici e patrimoniali - ha spiegato Roberto Casari, presidente del Gruppo CPL Cconcordia - La penetrazione in mercati esteri, sia quelli che vedono già la presenza di CPL sia verso altre nazioni a livello mondiale, è uno degli obiettivi principali che il Gruppo si è dato per il prossimo triennio”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuovi mercati, Cpl Concordia si prende l'Empire State Building

ModenaToday è in caricamento