rotate-mobile
Martedì, 16 Agosto 2022
Economia Viale Ciro Menotti, 322

Crisi Maserati: cinquanta operai trasferiti alla Ferrari

Forti perplessità da parte della Fiom sul futuro: "Temiamo fortemente uno smantellamento dello stabilimento modenese, a partire dalla produzione. Questo trasferimento lo dimostra"

Vacilla la Maserati di Modena. I nuovi modelli saranno prodotti altrove e questo comporterà una riduzione delle ore di lavoro e quindi anche del personale. Da gennaio 2013, infatti, 50 operai della Maserati di Modena saranno trasferiti alla Ferrari.“Temiamo fortemente uno smantellamento dello stabilimento modenese, a partire dalla produzione. Questo trasferimento lo dimostra”.

Sono i dubbi di Fernando Siena della Fiom-Cgil di Modena, che questa mattina assieme ad alcuni delegati ha manifestato ancora una volta le preoccupazioni del sindacato circa il futuro dello stabilimento del gruppo Fiat. “Da tre anni chiediamo un piano industriale che ci consenta di capire concretamente quali prodotti e progetti l'azienda ha intenzione di mettere in campo, ma non abbiamo mai avuto risposte- fa sapere- contemporaneamente, da indiscrezioni o articoli su riviste specializzate veniamo a conoscenza di nuovi modelli di alta gamma che non verranno fatti a Modena”. 

È vero anche che a Modena a metà 2013 si produrrà l’Alfa Romeo 4C. Non basta però perché a quanto pare “è un'auto da 40-50 mila euro che nulla ha a che vedere con l'alta gamma che di solito si produce qui”, ragiona Siena. Il vero interrogativo riguarda la fine della produzione dei vecchi modelli (la Gran Turismo e la Gran Cabrio). “Cosa accadrà quando questi arriveranno a fine serie?,domanda Siena che aggiunge “l'azienda ha detto che invece di ricorrere alla cassa integrazione, trasferisce 50 operai in Ferrari. Gli altri sindacati plaudono a questa decisione, noi invece siamo molto preoccupati, ma non ci è consentito di fare domande perché siamo esclusi dai tavoli”. I primi 25 operai che dismetteranno la tuta del Tridente per indossare quella del Cavallino rosso sono previsti a gennaio, gli altri 25 a febbraio. Nella produzione della Maserati modenese, dunque, si passerà da 350 a 300 addetti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crisi Maserati: cinquanta operai trasferiti alla Ferrari

ModenaToday è in caricamento