Sempre più e-commerce dipendenti. Il 62% degli italiani acquista online

Per Alessandro Reggiani, Presidente e Amministratore Delegato di Prismi Spa, società modenese leader nazionale nel web e digital marketing: “è un trend in ascesa, fra il 2017 e il 2018 abbiamo registrato un incremento delle vendite online dei prodotti pari al 68%."

Viviamo in un mondo sempre più connesso, in cui nuovi paradigmi nella comunicazione stanno trasformando le abitudini di acquisto delle persone a livello mondiale. Ne sono conferma i 4,3 miliardi di persone con accesso a internet, di cui 2,81 miliardi hanno acquistato online nel 2018. In Italia, ad esempio, il 62% della popolazione acquista virtualmente, ovvero circa 38 milioni di persone.

Si stima che entro il 2023 si arriverà a 41 milioni di acquirenti virtuali. In Europa nel 2018 il 69% degli utenti con accesso a internet ha effettuato almeno un acquisto online, registrando un incremento dell’1% rispetto al 2017. Sempre nel 2018 il valore del business degli e-commerce è aumentato del 18% in più rispetto all'anno precedente, per una spesa totale di 41 miliardi di euro. Il centro nevralgico di questo trend resta l'area asiatica, dove in Cina ci sono circa 1 miliardo di utenti attivi nel commercio digitale. A seguire troviamo gli USA, grazie ad Amazon che detiene il 5% di market share di tutte le vendite degli Stati Uniti.

Come spiegato da Alessandro Reggiani, Presidente e Amministratore Delegato di Prismi Spa, società modenese leader nazionale nel web e digital marketing quotata sul mercato AIM Italia: “è un trend in ascesa, fra il 2017 e il 2018 abbiamo registrato un incremento delle vendite online dei prodotti pari al 68%. Dobbiamo considerare diversi fattori che stanno contribuendo allo sviluppo del mercato digitale, tra cui la tecnologia che offre nuove opportunità per le aziende, le quali stanno iniziando a investire di più sulla comunicazione online. I dati parlano chiaro, gli smartphone, i dispositivi mobili e tablet sono ormai parte integrante della nostra vita quotidiana, per cui è diventato quasi naturale acquistare online.” sempre più e-commerce dipendenti. in italia il 62% della popolazione acquista online

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In tal senso, secondo Reggiani le aziende e gli e-commerce si devono evolvere anche attraverso i siti web che le rappresentano: per restare al passo con i tempi non si tratta solo di studiare una grafica ad hoc, ma anche di pensare agli obiettivi di business che si vogliono raggiungere. “L’online, ad oggi, è una delle principali vetrine con cui si entra in contatto con i potenziali clienti ed è importante averne cura, sia per l'immagine aziendale che si vuole trasmettere, sia verificando i livelli di indicizzazione di un sito web e di come i contenuti e i prodotti vengono proposti.”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid. Studenti positivi in quattro scuole di Modena e in una di Carpi

  • Focolaio in un bar di Carpi, l'Ausl invita gli avventori a fare il tampone

  • Altri quattro casi nelle scuole. Classi in isolamento a Modena, Carpi e Castelfranco

  • Castelvetro, ciclista di 27 anni esce di strada e perde la vita in via Bionda

  • Vintage e Second Hand | 4 negozi di pezzi d'abbigliamento unici e pregiati a Modena

  • Schianto in moto sulla Pedemontana, muore un 74enne

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ModenaToday è in caricamento