rotate-mobile
Giovedì, 18 Agosto 2022
Economia

Lavoro, Dtl: "Nel 2012 boom di lavoratori irregolari"

Preoccupanti le cifre che emergono dal bilancio sull'attività svolta dalla Direzione Territoriale del Lavoro: scoperti in totale 4.362 i lavoratori irregolari, il 63% in più rispetto al 2011

Un 2012 decisamente intenso per la Direzione Territoriale del lavoro di Modena. Lo scorso anno sono stati 4.362 i lavoratori irregolari scoperti, il 63% in più rispetto al 2011. Di questi, 599 erano totalmente 'in nero', quindi senza alcuna copertura previdenziale e assicurativa, un numero comunque più che dimezzato rispetto a quello dei dodici mesi precedenti. I dati emergono dal rapporto annuale della Dtl di Modena. Su 1.707 aziende ispezionate nel Modenese lo scorso anno, 1.036 hanno presentato irregolarità facendo segnare un +21% in rapporto al 2011.

Sono state 115 le attività imprenditoriali sospese in tutta la provincia, provvedimenti contemplati nel caso di violazioni di particolare gravità. Rispetto al 2012, il numero di queste misure è calato del 36%. I controlli hanno consentito anche di recuperare 4 milioni 211.664 euro una volta accertati i mancati contributi previdenziali ed assistenziali a favore dei lavoratori, mentre le sanzioni amministrative sono state nel complesso di 1 milione e 484.506 euro, il 26% in meno in raffronto all'anno precedente. Il calo di queste cifre, secondo la Direzione Territoriale del Lavoro di Modena, è da mettere in relazione alla "contrazione occupazionale dovuta alla congiuntura negativa", alla "sempre maggiore diffusione di tipologie contrattuali flessibili" e all'"evento sismico che ha colpito il territorio modenese con la conseguente moratoria dei provvedimenti sanzionatori".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lavoro, Dtl: "Nel 2012 boom di lavoratori irregolari"

ModenaToday è in caricamento