rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Economia

I modenesi tornano al ristorante per il pranzo di Pasqua, crescono le prenotazioni

Si segnala un incremento del 3% rispetto lo scorso anno. Bene anche l'iniziativa 'Appuntamenti gastronomici' con un +15% di presenze e quasi 2200 'Mipiace' su Facebook

Timidi segnali di risalita quelli che si riscontrano nella ristorazione modenese. A rilevarlo è un monitoraggio di FIEPET-Confesercenti Modena condotto nei primi tre mesi dell’anno e in vista delle prossime festività pasquali. “Il calo post-natalizio è stato lieve, ma immediatamente ripreso dai buoni riscontri ottenuti con l’iniziativa ‘Appuntamenti gastronomici 2015’. Ma pure dalla Pasqua ormai imminente che per i due giorni di festività vede già un buon numero di prenotazioni sia in città come in provincia.”

La lente, l’Associazione imprenditoriale la pone immediatamente sulle prossime festività. Attraverso un monitoraggio che ha visto coinvolti 40 ristoranti del territorio compreso il capoluogo, il primo dato che emerge è l’incremento delle prenotazioni che segnano un +3% rispetto all’anno precedente. “Prematuro parlare di crisi finita o di ottimismo - chiarisce subito FIEPET - quanto piuttosto di trend in lieve crescita dopo tempo.” Trend che mostra come in diversi locali monitorati tra città e provincia si registri già adesso il tutto esaurito per il 5 aprile, la domenica di Pasqua, ma che pure non mancano buoni riscontri e sempre col segno ‘+’ anche per Pasquetta’. Ci sono famiglie, la maggioranza, e gruppi, tra chi ha scelto di pranzare a ristorante, non mancano le coppie e anche gli stranieri. Sui menù vince la tradizione del periodo con pietanze a base di agnello pure in casi rivisitata; mentre quelli degustazione e i piatti tipici locali se la giocano alla pari. 

Guardando invece agli ‘Appuntamenti gastronomici’, la manifestazione realizzata da FIEPET-Confesercenti Modena conclusasi appena una settimana fa, i riscontri per l’anno 2015 si segnalano positivi. Rispetto all’edizione precedente c’è stato un incremento delle presenze del 15% che ha trovato la soddisfazione di gran parte dei ristoratori partecipanti. La formula alta qualità a prezzi calmierati – dall’antipasto, al dolce con vino e acqua compresi in molti casi – continua a riscuotere successo. La tradizione a tavola a base di prodotti tipici del territorio, anche se rielaborata secondo la creatività degli chef, guadagna estimatori. Tra chi ha approfittato dell’iniziativa soprattutto la sera, appassionati, gruppi, giovani, famiglie curiosi che di fronte alla proposta hanno accettato scoprendo così il menù creato per l’occasione (22 erano i ristoranti aderenti ed altrettanti i menù). Di boom invece, sempre riguardo questa iniziativa diventato ormai un appuntamento atteso ogni anno, si può parlare rispetto al successo che la stessa ha ottenuto su facebook. Il numero dei ‘Mi piace’ ha raggiunto quasi quota 2200 (2184 per la precisione) con un incremento dallo scorso anno del 600%.

“Sono risultati a cui guardiamo con soddisfazione – chiosa FIEPET - Consapevoli però del fatto che ci sia ancora tanto da fare. La categoria, pubblici esercizi e ristorazione, tutta ha subito colpi pesanti dalla crisi: basta solo guardare al 2014 chiusosi dal punto di vista dei ricavi con un -4,2%. Senza contare quanto ancora incidono costi delle materie prime, fisco e burocrazia. Continuano a far la differenza prodotti unici che solo questo territorio ha e la ferma volontà nel loro utilizzo volta ad una ricerca di qualità elevata secondo anche le richieste del cliente oggi molto più esigente rispetto al passato. Prematuro parlare quindi di inversione di tendenza (i conti si fanno alla fine dell’anno…), piuttosto di risalita, frutto del lavoro e della determinazione degli operatori. Che non si tirano indietro e che devono essere incoraggiati, incentivati e sostenuti.” 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I modenesi tornano al ristorante per il pranzo di Pasqua, crescono le prenotazioni

ModenaToday è in caricamento