rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Economia Medaglie d'Oro / Via Bellinzona, 27

Confindustria ospita una delegazione di imprenditori olandesi

Il Console generale David de Waal e 17 Pmi metalmeccaniche hanno fatto una visita istituzionale in Confindustria Modena. Al centro dell’incontro lo sviluppo di nuovi rapporti commerciali e l’attrazione degli investimenti esteri sul nostro territorio

Una delegazione di 17 imprese appartenenti alla Koninklijke Metaalunie (l’associazione delle Pmi metalmeccaniche olandesi con circa 14mila aziende associate) e il Console generale dei Paesi Bassi a Milano, David de Waal, sono stati ospiti nei giorni scorsi di Confindustria Modena. In via Bellinzona il presidente Valter Caiumi e il direttore Giovanni Messori hanno spiegato ai loro interlocutori istituzionali la forza della manifattura modenese e la necessità di costruire rapporti commerciali sempre più solidi e duraturi.

Modena e i Paesi Bassi sono partner importanti e, nel primo semestre 2015, il saldo della bilancia commerciale sorride alla nostra città. La differenza tra export e import, infatti, premia Modena con un valore positivo di oltre 20 milioni di euro. Da gennaio a giugno l’export modenese ha fatto registrare i 154 milioni di euro, l’import i 132 milioni. Modena, in definitiva, per importanza e volumi è la quarta provincia italiana che esporta in Olanda. Prima di lei solo Milano, Bergamo e Latina.

Partendo dai distretti industriali Valter Caiumi si è soffermato sul tema degli investimenti esteri e sulla capacità di attrarli. «I distretti modenesi sono un unicum nel panorama economico mondiale. In un fazzoletto di terra, su una superficie di circa 3mila chilometri quadrati, si sono sviluppati marchi di levatura internazionale che proprio qui hanno trovato una filiera di fornitori e subfornitori all’altezza. Il secondo Dopoguerra è stato un periodo per certi versi irripetibile. Oggi la musica è cambiata, abbiamo il dovere di accogliere nuovi capitali e nuovi investimenti dal mondo se vogliamo crescere. Per noi è dunque fondamentale avere la manifattura olandese come partner».

«Modena è un’area speciale, molto simile alla nostra», hanno rimarcato il console e il responsabile delle Relazioni internazionali di Metaalunie Paul Verlinden. «La vostra provincia ha una solida base metalmeccanica, fatta di tanta innovazione e competenza. Vorremmo dunque cominciare a costruire con gli industriali modenesi una partnership solida e concreta. Il nostro obiettivo è incoraggiare le nostre aziende a diventare sempre più attive e dinamiche all’estero, e questo territorio è un luogo ideale per chi fa impresa. Ci auguriamo davvero che sia solo un arrivederci la visita di oggi». Terminata la visita istituzionale in Confindustria Modena la delegazione olandese ha visitato prima Maserati e poi l’azienda di Valter Caiumi, la Emmegi di Soliera.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Confindustria ospita una delegazione di imprenditori olandesi

ModenaToday è in caricamento