rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Economia Zona Fiera

Primo Maggio, in piazza Grande anche i lavoratori del commercio

In centro storico la protesta dei dipendenti Obi, in protesta contro la catena di bricolage che ha preferito tenere aperte le proprie strutture commerciali. Filcams-Cgil: "Sostegno ai lavoratori dal sindacato"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ModenaToday

Ancora una volta sciopero del commercio, ieri 1° maggio festa dei lavoratori. Sciopero è stato, perché nonostante il valore sociale e simbolico di questa data, alcune strutture commerciali hanno ritenuto di aprire. Fra queste, OBI, che ha ritenuto “essenziale” vendere tagliaerba e accessori anche nella giornata del 1° Maggio, incurante del fatto che in tal modo avrebbe impedito ai lavoratori e alle lavoratrici di celebrare la giornata. OBI ha aperto le proprie strutture commerciali a Modena, ma i lavoratori, con un’altissima adesione allo sciopero indetto da Filcams/Cgil, Fisascat/Cisl, Uiltucs/Uil e nonostante le pressioni al limite dell'illegittimità, erano in piazza Grande a manifestare e a festeggiare il 1° Maggio.

La Filcams/Cgil sostiene i lavoratori che ieri erano in sciopero, ma anche quelli che non hanno scioperato perché ricattati da situazioni occupazionali precarie o dalla gestione di orari di lavoro altalenanti che non permettono le normali attività di cura o altro. La Filcams/Cgil ribadisce la necessità di un’ulteriore riflessione contro il lavoro festivo da parte delle strutture commerciali che ancora una volta  non distinguono tra  il “valore” di  una giornata come quella di ieri e l'opportunismo commerciale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Primo Maggio, in piazza Grande anche i lavoratori del commercio

ModenaToday è in caricamento