Fondazione Mirandola, approvato il DPA. Nel 2021 erogazioni per 1,5 milioni

Il Consiglio di Indirizzo della Fondazione Cassa di Risparmio di Mirandola nella riunione di martedì  27 ottobre 2020, ha approvato all’unanimità il Documento Programmatico Previsionale 2021 (DPA). Nel definire le iniziative progettuali, gli obiettivi, le strategie in funzione delle risorse finanziarie, organizzative ed umane a disposizione ed erogative per l’anno a venire, il Consiglio, licenziando il DPA ha confermato l’impegno della Fondazione a contribuire a dare risposte ai problemi collettivi particolarmente accentuati dalla pandemia che ha colpito anche le nostre comunità, senza fare mancare il sostegno agli altri settori di intervento. A tale fine è stato previsto un volume di erogazioni annuali, per il 2021, pari a 1,5 milioni di euro, che, unitamente agli interventi finora effettuati in attuazione del programma pluriennale di attività, consente di raggiungere l’obiettivo erogativo di 4,5 milioni di euro nel corso del triennio 2019-2020-2021.

Il DPA 2021 ha l’ indispensabile obiettivo di garantire lo svolgimento dell’attività istituzionale a sostegno del territorio di riferimento e, più in generale, del nostro Paese,  realizzando investimenti che siano in grado in primis di preservare e incrementare il patrimonio e ottenerne una adeguata redditività, anche alla luce dell’attuale contesto macroeconomico,  finanziario e soprattutto sanitario che impone una continua riflessione in termini di asset allocation di portafoglio.

Il Segretario Cosimo Quarta, sottolinea che “nonostante l’accentuata instabilità dei mercati finanziari che si protrae ormai dai primi mesi del 2020, principalmente a causa dell’emergenza sanitaria da Covid19,  e che si riflette sulla redditività attesa degli investimenti finanziari, la Fondazione Cassa di Risparmio di Mirandola stima positivamente il risultato economico sia per l’anno in corso che per il 2021, grazie ad una  allocazione di portafoglio che già da inizio anno era impostata in maniera prudente .”

Ricorda la Presidente, Giorgia Butturi, che “dal 2000, anno in cui esplica i suoi pieni effetti il D.Lgs. 153/1999, la Fondazione Cassa di Risparmio di Mirandola ha erogato nel territorio di riferimento oltre 35 milioni di euro e l’attività è stata compiuta con oltre 1900 interventi erogativi, contribuendo così fattivamente alla crescita economica sociale e culturale dell’Area Nord di Modena. Un risultato significativo che rappresenta un incoraggiamento a proseguire nel percorso indicato onde consentire alla comunità di affrontare le nuove sfide ed a immaginarne lo sviluppo per gli anni a venire. L’impegno non mancherà anche nel 2021: nonostante le difficoltà dei mercati finanziari la Fondazione manterrà il proprio sostegno erogativo, grazie anche a risorse accantonate negli anni precedenti.”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Emilia-Romagna verso il ritorno in zona gialla, "Ma evitiamo terza ondata"

  • Coronavirus, 2.533 nuovi positivi in regione. A Modena un nuovo picco

  • Addio a Benny, l'imprenditore dei bar modenesi

  • Coronavirus, si conferma il calo in regione. Ma anche oggi 50 decessi

  • Coronavirus, curva in flessione per la prima volta. Modena ancora al vertice

  • Contagio a Modena, 573 nuovi casi e 7 decessi. Ricoveri stabili

Torna su
ModenaToday è in caricamento