Giovedì, 13 Maggio 2021
Economia

Stefania bigliardi sale al vertice di Uninvest Holding e dona 25mila euro alla ricerca

Il momento particolarmente felice del Gruppo è stato suggellato con la consegna nel fine settimana di un assegno di 25.000 alla Fondazione Umberto Veronesi per la ricerca sul cancro

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ModenaToday

In questa fase della vita sociale e politica italiana caratterizzata dal tentativo di modernizzare il volto della Nazione dando maggiore ruolo ai giovani e alle donne, assume particolare rilevanza l'operazione di riorganizzazione del Gruppo Uninvest Holding, amministrato dalla giovane imprenditrice Stefania Bigliardi, che controlla diverse società attive nel mondo dell'editoria e della pubblicità.

Il Gruppo Uninvest, nato all'inizio degli anni '90 per iniziativa di Stefania Bigliardi e del marito Tiziano Motti, ora Parlamentare europeo, rappresenta una delle più interessanti case history nel settore delle guide locali al territorio e ai servizi. Nel 2012 ha diffuso 5 milioni di copie in 450 Comuni italiani dedicate al valore della prevenzione in ambito sanitario e sociale e pubblica il quotidiano nazionale online 4 minuti che ha 30 milioni di accessi mensili.

Le aziende amministrate da Stefania Bigliardi hanno superato brillantemente la congiuntura negativa realizzando nell'anno appena trascorso un utile Ebtida normalizzato e rettificato di 3,6 milioni di euro, pari al 19,8% del fatturato. Tutto questo grazie alla sagacia della giovane imprenditrice emiliana che ha puntato con decisione sulla pubblicità sociale, tema che i coniugi Motti hanno sempre posto al centro delle loro iniziative imprenditoriali costituendo la Fondazione Tiziano Motti, che agisce per la tutela delle donne e dei minori e che recentemente è stata attiva a favore dei terremotati dell'Emilia.

Il momento particolarmente felice del Gruppo è stato suggellato con la consegna nel fine settimana di un assegno di 25.000 alla Fondazione Umberto Veronesi per la ricerca sul cancro. «Sono molto soddisfatta di come il nostro gruppo ha saputo reagire al difficile momento del settore pubblicitario. Le nostre guide hanno saputo trasformarsi in questi anni in parallelo col cambio del modo di informarsi della gente, per divenire strumenti di conoscenza sul tema della salute e della prevenzione. Il business plan 2013-2015 del Gruppo redatto seguendo criteri di particolare cautela, mostra una notevole capacità di crescita con un Ebitda previsto del 24,9%, a fronte di investimenti limitati per un gruppo come il nostro dove è centrale il fattore umano e della forza vendita. Tutto questo, ha spiegato l'imprenditrice, con la soddisfazione di operare nel mercato della pubblicità fornendo ai cittadini un servizio utile, prezioso e gratuito che li informa sulle azioni necessarie per prevenire la malattia del secolo che colpisce oggi un uomo su tre e una donna su quattro».

Ricordiamo che Stefania Bigliardi è stata artefice della travolgente campagna pubblicitaria all'americana con cui il 18 giugno 2009 Tiziano Motti venne eletto al Parlamento europeo a Modena e nel Nordest. A fianco del marito, al quale è legata sin dall'adolescenza, diede vita ad una campagna innovativa, incontrando la gente nei mercati, nelle piazze e i giovani nelle discoteche, curata nei minimi dettagli, cucita sulla personalità di Tiziano Motti che emerse prepotentemente in Emilia e in tutta Italia come "Il volto nuovo della politica" e che oggi è oggetto di studi e tesi di laurea. A Bruxelles Tiziano Motti è stato artefice dell'iniziativa trasversale che in soli due mesi ha portato all'approvazione di una Risoluzione ufficiale del Parlamento europeo sulla tutela dei minori dall'adescamento sessuale e dei pedofili tramite internet. Risultato mai ottenuto in precedenza da un politico italiano.

Media relations: press@studiobergonzini.com

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stefania bigliardi sale al vertice di Uninvest Holding e dona 25mila euro alla ricerca

ModenaToday è in caricamento