rotate-mobile
Economia Campogalliano

Anche Emiliana Serbatoi esplora i carburanti "green", nuova gamma per Biodiesel

In arrivo sui mercati internazionali una linea di serbatoi trasportabili e per lo stoccaggio progettata per lavorare in regime di efficienza e sicurezza

Con i serbatoi e i sistemi di stoccaggio di Emiliana Serbatoi si potrà fare rifornimento anche di Biodiesel, il carburante “green” che rispetta l’ambiente. È in arrivo sui mercati internazionali, infatti, la gamma di serbatoi “made in Italy” espressamente progettata per l’utilizzo dell’innovativo carburante ottenuto da fonti rinnovabili, nelle sue molteplici miscelazioni, che potrà essere così stoccato, movimentato ed erogato in sicurezza con i serbatoi fissi e trasportabili adatti per tutti i settori industriali.

Il “Progetto Biodiesel”, che segna un altro passo importante nel percorso di crescente sostenibilità avviato negli ultimi anni dall’azienda modenese, nasce come sempre in risposta alle richieste dei clienti, che sottolineano una sempre maggiore diffusione di questo carburante “green” che consente di abbattere in maniera significativa le emissioni in atmosfera dei motori dei mezzi operativi.

Con uno sforzo che guarda all’ambiente e al futuro, nel solco della transizione ecologica, l’ufficio R&D di Emiliana Serbatoi ha messo a punto la versione per Biodiesel dei principali prodotti a catalogo. Allo stesso modo, anche i serbatoi in acciaio dedicati allo stoccaggio di carburante, con capacità che possono arrivare fino diverse decine di migliaia di litri, sono disponibili nel modello per il Biodiesel. In tutti i casi, i diversi materiali di realizzazione dei serbatoi sono idonei a ospitare questo liquido. Naturalmente, anche i gruppi di erogazione a equipaggiamento dei serbatoi sono progettati per l’erogazione del carburante “green”. 

Con questo nuovo progetto l’azienda ribadisce l’attenzione verso la sostenibilità, elemento che contribuisce al ruolo di leader internazionale nel settore della produzione di serbatoi e sistemi di stoccaggio, trasporto e distribuzione del carburante, oltre che per i sistemi di controllo e di gestione dei rifornimenti.

«Il progetto Biodiesel e il lancio nei mesi scorsi dell’innovativo serbatoio combinato per Diesel e AdBlue®, omologato per il trasporto di carburante, Carrytank® 900+100 – commenta Gian Lauro Morselli, ceo di Emiliana Serbatoi – dimostrano che l’emergenza sanitaria non ha rallentato l’azione del nostro reparto R&D e, più in generale, dell’intera azienda. E anche quest’anno proporremo nuovi prodotti sviluppati, come sempre, con l’obiettivo di intercettare le esigenze dei mercati internazionali».

Oggi l’azienda, guidata da Gian Lauro Morselli, conta un centinaio di dipendenti e ha raggiunto quote di fatturato che superano i 30 milioni di euro, con una suddivisione del volume d’affari equamente ripartita tra il mercato italiano e quello estero.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anche Emiliana Serbatoi esplora i carburanti "green", nuova gamma per Biodiesel

ModenaToday è in caricamento