Revocato il concordato, la Martini Sas e i suoi 50 dipendenti verso il fallimento

Pessime notizie per l'azienda di Concordia. I sindacati chiamano in causa Regione e Comune: "Ora evitare uno spezzatino e garantire continuità"

Revoca del concordato e quindi fallimento per la ditta Martini Sas di Concordia, nel modenese. Tutto è nato dai problemi contrattuali tra la stessa Martini Sas e Coemar Lighting, sulla cessione a quest'ultima dell'azienda. Coemar si è ritirata e non piu' tornata sui suoi passi, dopo l'aggiudicazione attraverso l'asta concordataria conseguente all'accordo sindacale che salvaguardava i 50 posti di lavoro in ballo. 

I sindacati Fiom-Cgil e Fim-Cisl, ora, chiedono che "si eviti la vendita atomistica dell'azienda perdendo definitivamente la possibilità di salvaguardare i posti di lavoro", e che ci si prenda "tutto il tempo necessario per trovare un altro acquirente che possa acquistare l'intero complesso aziendale garantendo continuità lavorativa ai dipendenti". 

Nel frattempo, entrambe le sigle spronano a ritirare la decisione della procedura concorsuale di sospendere i lavoratori lasciandoli privi di reddito, ricercando invece "ammortizzatori sociali utili a dare un sostegno economico ai dipendenti per tutto il tempo necessario" all'individuazione di un nuovo acquirente. Sono già stati allertati sia la Regione sia il Comune di Concordia, per avviare un tavolo con tutte le parti.

(DIRE)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scontro alle porte di Pavullo, muore in auto un ragazzo di 19 anni

  • Gli eventi da non perdere nel weekend a Modena e provincia

  • Pesanti tagli per Unicredit, "A rischio una ventina di filiali tra Modena e Reggio"

  • Manovre scorrette alla guida, parte la campagna di controlli della Municipale

  • Carnevale 2020, tutti gli appuntamenti di Modena e provincia

  • Lite e coltellata a scuola fra due studenti. Intervengono i carabinieri

Torna su
ModenaToday è in caricamento