Economia

Motori, la Ferrari completamente elettrica arriverà nel 2025

Elkann: “Siamo sulla strada giusta”. Al vaglio un piccolo elenco per il ruolo di Ceo del Cavallino. Nel 2021 si vede la ripresa, ma il titolo crolla in borsa per il posticipo di un anno degli obiettivi finanziari

"In assenza di qualsiasi altra potenziale dislocazione innescata dalla pandemia da Covid, siamo fiduciosi di essere sulla strada giusta per soddisfare il massimo della nostra guidance per il 2021 in tutte le metriche". Così confida in prospettiva John Elkann, presidente di Ferrari, parlando in conference call dopo la diffusione dei risultati della casa del Cavallino nel primo trimestre dell'anno. Il gruppo ha registrato un utile netto che sale a 206 milioni di euro, in crescita rispetto ai 166 dello stesso periodo del 2020, anche se i target finanziari per il 2022 sono posticipati di un anno "per via dell'emergenza Covid". 

Cosi', dopo la pubblicazione dei conti, in Borsa il titolo Ferrari ha segnato -5,15%, a 173 euro. In ogni caso, Elkann vede positivo, per quanto riguarda la scelta del ceo che raccolga il testimone di Louis Camilleri, per la strategia di 'elettrificazione' del gruppo, per il nuovo motore a 12 cilindri, per il Suv Purosangue, e non solo. 

Sull'amministratore delegato, dice Elkann, "stiamo facendo buoni progressi grazie a un breve elenco di candidati molto validi" e "posso promettervi che il nostro futuro ceo avrà tutte le qualità giuste, inclusa una profonda comprensione delle tecnologie necessarie, per tracciare un futuro di successo per la Ferrari". 

E sull'elettrico: "Stiamo continuando a implementare la nostra strategia di elettrificazione in modo altamente disciplinato. Si tratta di un'enorme opportunità- puntualizza il presidente in conference call- per creare un'esperienza unica per i nostri clienti. Siamo anche molto entusiasti della nostra prima Ferrari completamente elettrica che sveleremo nel 2025. Le tecnologie sono, come sempre, guidate dal know-how che stiamo applicando negli sport motoristici in cui ci siamo sviluppati", a partire dalla Formula 1.

Restando sulle novità, "domani- annuncia Elkann- sveleremo il nostro primo nuovo modello per quest'anno, il nuovo V12 Ferrari in edizione limitata e sono lieto di annunciare come sia già esaurito". E sul Purosangue: "Sarà svelato come previsto nel 2022, per essere affiancato a suo tempo dai lanci di prodotti che alimenteranno le nostre ambizioni sul 2023 e anche oltre", prosegue Elkann. 

Viene comunque confermato che gli obiettivi finanziari del '22 sono posticipati al 2023, proseguendo più in generale sulla strada della neutralità del carbonio "entro questo decennio", Elkann enfatizza inoltre sugli "ottimi risultati in termini di redditività, margini e cash flow" del gruppo, che provano "la forza del nostro gruppo dirigente e l'ottimo lavoro degli uomini e delle donne di Ferrari, che voglio ringraziare". Il tutto "con un portafoglio ordini da record, in aumento di oltre il 20% rispetto all'anno scorso", rimarca tra l'altro Elkann. La raccolta ordini si mostra "vivace soprattutto negli Stati Uniti e in Cina", con un portafoglio raddoppiato negli ultimi mesi.

(DIRE)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Motori, la Ferrari completamente elettrica arriverà nel 2025

ModenaToday è in caricamento