rotate-mobile
Giovedì, 11 Agosto 2022
Economia Mirandola

Ristrutturazioni finanziate dalla Provincia: accordo con 6 banche

Siglata una convenzione tra la provincia di Modena e 6 banche. Per il finanziamento si potrà scegliere tra mutui o prestiti personali

“Incentivare il recupero e la riqualificazione del patrimonio immobiliare esistente, in un’ottica di sviluppo sostenibile. Inoltre, in un momento di forte crisi economica, l’incentivazione dell’attività edilizia locale è un importante volano per la crescita del territorio modenese, che in questi ultimi anni sta vivendo una delle situazioni più compromesse in termini di fatturato e di ricadute occupazionali”.

E’ quanto dichiarato dal presidente della Provincia di Modena, Emilio Sabattini in merito ad una convenzione firmata in Provincia da UniCredit spa, Banca Popolare dell’Emilia Romagna, Banco Popolare San Geminiano e San Prospero, Cassa di Risparmio di Cento, San Felice 1893 Banca Popolare e Banca Interprovinciale che “mette a disposizione dei cittadini forme di finanziamento per sostenere le iniziative di ristrutturazione e riqualificazione residenziale anche finalizzata al risparmio energetico”, con un plafond complessivo di 42 milioni di euro.

Questo contributo è rivolto a persone fisiche proprietari di immobile ad uso di civile abitazione, a Modena o nei comuni della provincia. Dal comunicato emergono dati significativi: “Pratiche burocratiche ridotte al minimo, soluzioni “chiavi in mano” offerte dalle imprese che si impegnano ad applicare tariffe agevolate per la progettazione degli interventi e la realizzazione dei lavori, tariffe calmierate dei notai nel caso si opti per il mutuo anziché il prestito personale”.

Infatti  per il finanziamento si potrà scegliere tra mutui o prestiti personali. I mutui con garanzia ipotecaria, della durata massima di 10 anni e importo massimo di 100 mila euro, potranno coprire al massimo l’80 per cento della spesa da sostenere e comunque l’importo non può superare il 50 per cento del valore di perizia dell’immobile offerto in garanzia. Se erogati, invece, a stato di avanzamento lavori, avranno un preammortamento massimo di 24 mesi. Il tasso applicato è Euribor a tre mesi. Il prestito con garanzia personale, della durata massima di 60 mesi, copre fino a 50 mila euro ed è esente da spese di istruttoria.

Un progetto che nasce in un clima di sensibilizzazione per tutte le imprese ad attuare tariffe e condizioni competitive per gli interventi sulle abitazioni. Un’iniziativa che continua nel nome di un ritorno ad un’economia vivace e fortemente produttiva.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ristrutturazioni finanziate dalla Provincia: accordo con 6 banche

ModenaToday è in caricamento