Ceramica: Fincuoghi, sì al concordato

L'assessore Ori: "Presto nuova proprietà"

«Una buona notizia per il futuro di centinaia di famiglia e per il comprensorio ceramico». E’ il commento dell’assessore provinciale al Lavoro Francesco Ori all’ammissione di Fincuoghi alla procedura di concordato stabilita dal Tribunale di Modena dopo la nuova richiesta presentata in seguito alla “bocciatura” di marzo. Fincuoghi ha stabilimenti ceramici a Sassuolo, Fiorano e nel parmense.

«Insieme alla Regione e alla Provincia di Parma – aggiunge Ori – seguiremo lo sviluppo delle trattative per l’ingresso di una nuova proprietà. Scenario che ci auguriamo si concretizzi in tempi rapidi. L’ammissione al concordato rappresenta quindi un passo avanti importante, frutto anche del lavoro di squadra compiuto dal tavolo istituzionale. L’obiettivo è permettere la ripresa della produzione e la salvaguardia dei livelli occupazionali».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Temporale e grandine, una furia in piena notte si abbatte sulla provincia

  • Come eliminare il grasso in eccesso? Gli specialisti di Modena usano... il freddo!

  • Coronavirus, individuati 56 nuovi casi positivi. Due i decessi

  • Temporali. Ancora grandine e vento forte, crollati diversi alberi

  • Covid, 6 casi nel modenese. Un nuovo ingresso in terapia subintensiva

  • Contagio. Individuati 8 casi nel modenese, tutti in isolamento

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ModenaToday è in caricamento