rotate-mobile
Giovedì, 7 Luglio 2022
Economia

Turismo, 600mila euro di investimenti per gli impianti sciistici

Pacchetto di investimenti per la promozione turistica del territorio, particolarmente orientato all'ammodernamento delle stazioni invernali dell'Appennino e a rendere più funzionali i punti di informazione. L'Assessore Galli punta su Expo 2015

Quasi 800 mila euro per l'ammodernamento delle stazioni sciistiche e la promozione turistica in vista dell'Expo 2015. Le risorse sono assegnate dalla Regione a Comuni, società d'area e gestori degli impianti seguendo le graduatorie individuate dalla Provincia sulla base delle domande presentate nelle scorse settimane. A questi fondi si aggiungono altri 20mila euro stanziati dalla Provincia per realizzare, sempre in vista dell'Expo, il progetto Infotouch negli uffici di informazione turistica.
 
In particolare, per quanto riguarda lo sci, sono disponibili oltre 600mila euro: 350 mila euro per i progetti pubblici e 266.500 euro per i privati. Per la promozione turistica le risorse devono ancora essere precisate dalla Regione ma si aggireranno intorno ai 130 mila euro.
 
Sulla base della graduatoria della Provincia le risorse per gli impianti di sci saranno destinate, per la parte privata, alla Zerolupi srl per la revisione generale della seggiovia automatica del Cimone, a Passo del Lupo srl per revisione generale della seggiovia del lago della Ninfa, a Sagi srl per revisione triennale seggiovia Poggioscorzatello–I ghiacci; i contributi per gli enti locali saranno destinati a interventi di sistemazione delle aree interessate da impianti di risalita e piste di discesa e per la revisione degli impianti a fune: Comuni di Montecreto e Sestola per la revisione quinquennale della seggiovia Esperia, al Comune di Lama Mocogno per la revisione della sciovia Pozzo del Lupo e della sciovia Prati del Duca, al Comune di Sestola per la sostituzione della fune traente della funivia, al Comune di Pievepelago per la costruzione della cabina elettrica a servizio degli impianti e al Comune di Frassinoro per la realizzazione del campo skiroll e la pista di biathlon.

«Tra le priorità - afferma Mario Galli, assessore provinciale alla Promozione del territorio - abbiamo posto l'Expo 2015 per garantire la massima visibilità al nostro territorio e ai suoi servizi in occasione di questo importante appuntamento che sarà un'occasione e uno stimolo per migliorare l’internazionalizzazione dei nostri operatori turistici». Tra i progetti finanziabili, sulla base delle graduatorie individuate dalla Provincia, spiccano quelli relativi al potenziamento degli uffici di informazione turistica dell'Unione Terre d'argine a Carpi, Campogalliano, Soliera e Novi, al quale è stato attribuito un punteggio più elevato in quanto zone colpite dal sisma, e dell'Unione Terre di castelli a Vignola, Castelnuovo Rangone, Castelvetro, Savignano e Spilamberto.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Turismo, 600mila euro di investimenti per gli impianti sciistici

ModenaToday è in caricamento