Economia

Investindustrial acquisisce Dispensa Emilia, obbiettivo nuove aperture all'estero

Il marchio modenese cerca un salto di qualità, cedendo il 70% al fondo di investimento internazionale guidato da Andrea Bonomi. Il Presidente e Amministratore Alfiero Fucelli: "Andremo lontano insieme"

La società di investimento di Investindustrial Growth - il fondo internazionale guidato da Andra Bonomi - ha rilevato il 70% di Dispensa
Emilia, azienda leader nel segmento della ristorazione fast casual in Italia. Fondata nel 2004 e con sede a Modena, Dispensa Emilia coniuga la tradizione culinaria emiliana con un’offerta strutturata intorno al prodotto della tigella, con un modello di ristorazione che garantisce ai consumatori un’ampia scelta gastronomica, un servizio veloce e un ottimo rapporto qualità-prezzo. L’azienda è presente nel nord Italia con dieci ristoranti di cui sei in Emilia-Romagna, due in Lombardia, uno in Toscana e uno in Veneto, e ha registrato ricavi annui per circa 20 milioni di euro.

Il fondatore della società Alfiero Fucelli, imprenditore con oltre 25 anni di esperienza nel settore delle catene di ristorazione, manterrà la carica di Presidente e Amministratore Delegato. Obiettivo dell’operazione è supportare un’ulteriore crescita di Dispensa Emilia a livello nazionale tramite l’apertura di nuovi ristoranti nelle regioni di riferimento della società e nel medio termine favorire l’espansione a livello internazionale di un brand con alto potenziale, in particolare nei paesi limitrofi all’Italia.

Con l’acquisizione di Dispensa Emilia, Investindustrial Growth realizza la sua prima operazione in Italia dopo aver acquisito Benvic, leader europeo nella produzione di PVC con sede in Francia, e OKA, marchio dell'arredamento e lifestyle con sede nel Regno Unito. Per la prima acquisizione italiana il fondo ha scelto di puntare su un settore di eccellenza come la ristorazione e in particolare sul casual dining, segmento che ha registrato negli ultimi anni tassi di crescita a doppia cifra, un trend che si stima possa proseguire anche in futuro. 

Andrea C. Bonomi, Presidente dell’Industrial Advisory Board di Investindustrial, ha spiegato: “Le PMI rappresentano il cuore del sistema economico italiano e siamo felici di poter sostenere un’iniziativa nel settore alimentare in partnership con un impreditore esperto. Abbiamo da sempre fiducia negli imprenditori italiani e continueremo a investire nei loro progetti supportandone la crescita e lo sviluppo internazionale”. Investindustrial, attiva dal 1990, può contare su capitali pari a 6,5 miliardi di euro e ha nel suo portfolio nomi di grande rilievo come Astom Martin, Artsana, B&B Italia e il parco Portaventura (Ferrari), solo per citarne alcuni. 

Alfiero Fucelli, Presidente e Amministratore Delegato di Dispensa Emilia, ha dichiarato: “Un antico proverbio dice: se vuoi andare veloce vai da solo, se vuoi andare lontano vai insieme. Abbiamo scelto Investindustrial perché Andrea Bonomi e la sua squadra hanno condiviso la nostra visione di crescita e la nostra filosofia, per andare lontano insieme”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Investindustrial acquisisce Dispensa Emilia, obbiettivo nuove aperture all'estero

ModenaToday è in caricamento