“Fondo per la Sicurezza”. Al via i contributi alle imprese  per servizi di difesa

Al via il “Fondo per la Sicurezza”: contributi alle imprese  che installano sistemi di difesa dalla microcriminalità

La Camera di Commercio di Modena e 28 Comuni della provincia finanziano anche nel 2018 il “Fondo per la Sicurezza” che da 19 anni interviene a sostegno delle imprese maggiormente esposte a fatti criminosi con contributi per l’installazione di sistemi di sicurezza per prevenire furti, rapine e atti di microcriminalità.

Il bando, concertato con le associazioni di categoria, è pubblicato sul sito della Camera di Commercio www.mo.camcom.it.

I contributi verranno assegnati in via prioritaria alle imprese che installeranno impianti antirapina collegati in video con Carabinieri e Questura; nel caso residuassero risorse, verranno finanziati anche impianti antintrusione, videosorveglianze a circuito chiuso, nebbiogeni e sistemi passivi quali casseforti, blindature, antitaccheggio, inferriate, vetri antisfondamento e sistemi integrati di verifica, contabilizzazione e stoccaggio del denaro.

Per le imprese con sede nei comuni aderenti il sostegno sarà pari al 50% delle spese sostenute, con diversi massimali in base alla tipologia di impianto; nei comuni non aderenti, il contributo coprirà il 40% delle spese ammissibili e anche in questo caso sono previste soglie massime.

Le domande telematiche potranno essere presentate a partire dalle ore 8,00 di lunedì 16 aprile 2017 con chiusura del bando alle ore 20,00 di venerdì 11 maggio. Sarà possibile precompilare il modello base in WebTelemaco a partire da martedì 3 aprile 2018.

Tutte le informazioni operative si possono trovare sul sito della Camera di Commercio alla voce Promozione, Contributi camerali, oppure telefonando all’ufficio Promozione: 059 208816.

La Camera di Commercio di Modena e 28 Comuni della provincia finanziano anche nel 2018 il “Fondo per la Sicurezza” che da 19 anni interviene a sostegno delle imprese maggiormente esposte a fatti criminosi con contributi per l’installazione di sistemi di sicurezza per prevenire furti, rapine e atti di microcriminalità.

Il bando, concertato con le associazioni di categoria, è pubblicato sul sito della Camera di Commercio www.mo.camcom.it.
I contributi verranno assegnati in via prioritaria alle imprese che installeranno impianti antirapina collegati in video con Carabinieri e Questura; nel caso residuassero risorse, verranno finanziati anche impianti antintrusione, videosorveglianze a circuito chiuso, nebbiogeni e sistemi passivi quali casseforti, blindature, antitaccheggio, inferriate, vetri antisfondamento e sistemi integrati di verifica, contabilizzazione e stoccaggio del denaro.
Per le imprese con sede nei comuni aderenti il sostegno sarà pari al 50% delle spese sostenute, con diversi massimali in base alla tipologia di impianto; nei comuni non aderenti, il contributo coprirà il 40% delle spese ammissibili e anche in questo caso sono previste soglie massime.
Le domande telematiche potranno essere presentate a partire dalle ore 8,00 di lunedì 16 aprile 2017 con chiusura del bando alle ore 20,00 di venerdì 11 maggio. Sarà possibile precompilare il modello base in WebTelemaco a partire da martedì 3 aprile 2018.
Tutte le informazioni operative si possono trovare sul sito della Camera di Commercio alla voce Promozione, Contributi camerali, oppure telefonando all’ufficio Promozione: 059 208816.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pota gli alberi accanto alla linea elettrica fingendosi un addetto Hera e intasca 1.300 euro

  • Droga letale, un altro ragazzo muore per overdose in zona Sacca

  • Chirurgia protesica del ginocchio, importante premio per il sassolese Francesco Fiacchi

  • Un giro di spaccio dietro la "copertura" di un autolavaggio. Sequestrato anche un mitra da guerra

  • Locale sovraffollato, denunciati i gestori e sequestrato l'Oltrecafè

  • Gli eventi da non perdere nel weekend a Modena e provincia

Torna su
ModenaToday è in caricamento