rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Economia Castelvetro di Modena / Strada Statale 569

Abk Group, in funzione a Solignano il più grande forrno per ceramica d'Italia

Il forno più grande mai installato entrerà in funzione nello stabilimento di ABK a Solignano all'interno di un impianto di produzione altamente innovativo: un importante investimento che conferma la crescita del gruppo sia in termini di fatturato che di produzione

Nello stabilimento di Solignano di ABK sarà installato un impianto di produzione Sacmi altamente innovativo, composto dalla linea Continua+ e da EKO, il forno per la cottura di materiale ceramico più flessibile ed evoluto della categoria. Il gruppo di Finale Emilia, dopo importanti acquisti immobiliari, continua a investire anche in tecnologia e innovazione: “Una strategia che ci ha permesso di crescere – spiega Alessandro Fabbri, A.D. Sales & Mktg del Gruppo - il 2015, infatti, ci ha portato ad un aumento del fatturato dell'11%, che si va ad aggiungere ad un analogo risultato del 2014, ottenendo una crescita di oltre il 20% in due anni”.

Lo stabilimento di Solignano è stato oggetto di importanti investimenti nel corso del 2015, per un totale di 15 milioni di euro, tra cui l'acquisto dell'immobile e di nuove macchine digitali a 400 dpi a 6 colori (Digital di System). In più, ABK ha investito 5 milioni di euro negli ultimi due anni (2014/2015) anche per lo stabilimento di Finale Emilia, in particolare per la realizzazione degli impianti produttivi dedicati ai nuovi materiali Auto-Leveling e Wall&Porcelain. “Il Gruppo ABK, proseguirà questa politica anche nel 2016 – commenta ancora Fabbri - con un ulteriore investimento di 10 milioni di euro, dando una forza ancora maggiore a questa scelta che si è dimostrata vincente e che permette al Gruppo di entrare a pieno titolo nell'elite dei produttori di grandi lastre ceramiche”.

La nuova linea di produzione realizzata da Sacmi per ABK è il principale investimento in programma ed entrerà in funzione durante l'estate. Si tratta di un impianto altamente innovativo alimentato da una linea Continua+ di Sacmi, una rivoluzionaria tecnologia di compattazione che supera i limiti di produttività dei grandi formati, permettendo di variare con naturalezza gli effetti estetici e lasciando ampi spazi alla personalizzazione. L'impianto è completato dal forno più grande mai installato nel nostro paese, EKO di Sacmi che, con una bocca di 2,95 metri ed una lunghezza di 185 metri, nasce per la produzione di lastre di grandi dimensioni, in linea con l'avanguardia del design ceramico. Il forno adotta soluzioni tecniche volte a ridurre l'impatto ambientale e i consumi energetici: la macchina è, infatti, dotata di uno speciale sistema che permette di ridurre il volume dei fumi del 20%, rispetto ad un forno tradizionale, di recuperare calore e ottimizzare i consumi.

Un nuovo impianto, dalle caratteristiche uniche, che permetterà di produrre da quest'unica linea fino a 11mila mq al giorno di prodotto ceramico, portando lo stabilimento di Solignano ad una produzione giornaliera di oltre 20.000 mq/gg. Alla qualità del prodotto finito si aggiungerà, inoltre, un'elevata flessibilità produttiva che consentirà all'azienda di realizzare un'ampia gamma di formati, dall'80x80 cm fino al 160x320 cm, con la possibilità di produrre spessori compresi tra 6 e 20 mm, per andare incontro alle richieste di una clientela internazionale, sempre più esigente e diversificata.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Abk Group, in funzione a Solignano il più grande forrno per ceramica d'Italia

ModenaToday è in caricamento